Varese News

“Ripartenze soft” e microcredito per i varesini in difficoltà nel podcast del 19 aprile

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker, Spotify e sul nostro canale Youtube

dehors in strada busto arsizio

Le principali notizie del 19 aprile

Pazienti Covid assistiti a casa: in tre mesi le Usca hanno effettuato 2800 visite

Sono oltre 50 i medici USCA attivi sul territorio di Varese per visitare a domicilio pazienti con sintomatologia sospetta da Covid.  In questi primi tre mesi del 2021, sono stati oltre 20.500 i servizi attuati nel territorio allargato di Ats Insubria che comprende anche Como, Cantù ed Erba. Le visite in casa dei richiedenti sono state 2800. In provincia di Varese gli Usca operano in sei sedi che sono  Varese, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno, Luino ed Arcisate.  Alle equipe di base si aggiunge la formazione itinerante “Medici Insubria” che va a sostenere e supportare aree particolarmente congestionate.

I ristoratori del Varesotto: “Aperture all’aperto? L’ennesima in presa in giro”

La richiesta resta la stessa: riapertura di tutti i pubblici esercizi e non solo in zona gialla, ma anche in zona arancione. C’è tanta rabbia di fronte alle annunciate concessioni in zona gialla, da parte del consiglio  di Fipe Confcommercio provincia di Varese. Dal 26 aprile i pubblici esercizi potranno tornare ad accogliere i clienti, ma solo all’esterno. Fipe  snocciola i dati: «Sul nostro territorio l’80% di ristoranti e bar non ha un dehors e perciò resteranno chiusi. Con che coraggio e quali garanzie ci chiedono ulteriori investimenti?» .«Siamo scesi in piazza a Varese e tra le nostre richieste, condivise da tutte le categorie, c’era quella di non creare più figli e figliastri. Avevamo chiesto lockdown per tutti o per nessuno. Ma il Governo è riuscito nell’impresa di peggiorare l’attuale situazione dei pubblici esercizi».

Riaprono palestre e ristoranti all’aperto in Svizzera, tutte le novità della “ripartenza soft”

Giornata di riaperture in Svizzera, nel rispetto del piano di “ripartenze prudenti” previsto da Berna. Riaprono da oggi, lunedì 19 aprile, le terrazze dei ristoranti, i luoghi culturali e per il tempo libero e si potrà tornare a fare sport anche al chiuso. Tornano inoltre le lezioni in presenza per gli studenti universitari. Tra gli allentamenti dei divieti previsti dalla Confederazione c’è anche la possibilità di tornare a organizzare manifestazioni con un massimo di 15 persone. Per quanto riguarda gli spettacoli e le manifestazioni al chiuso è stato fissato un limite di 50 persone, 100 per quelle all’aperto.

Arriva il microcredito contro le povertà varesine

Un fondo per erogare microcredito ai varesini in difficoltà: è questa la sostanza dell’accordo tra Fondazione CariploFondazione Comunitaria del Varesotto e Acsm Agam che mette in campo oltre 80 mila euro, 30 mila dei quali faranno proprio da fondo di garanzia per questa attività di finanziamento, del tutto inedita in città. L’accordo quadro siglato porta risorse economiche per contrastare i diversi tipi di povertà – innanzitutto educativa, digitale e alimentare – emersi negli ultimi mesi con forza sempre maggiore.

Bulleri: “Dovevamo vincere e questo è quello che conta. Ma ci sono ancora due partite”

La vittoria conquistata domenica dalla Openjobmetis a Treviso e la successiva sconfitta del fanalino di coda Cantù contro Reggio Emilia hanno avvicinato moltissimo Varese alla salvezza matematica a due giornata dalla conclusione. Al PalaVerde gli uomini di Bulleri hanno battuto 94-103 una De’ Longhi che arrivava da sei successi consecutivi: cinque i biancorossi in doppia cifra con Scola a quota 24. Ma sentiamo le parole a caldo di Bulleri e Strautins, raccolte nell’immediato dopo partita.

Era questa l’ultima notizia del nostro podcast quotidiano che potete ascoltare sulle piattaforme SpreakerSpotifyYoutube

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore