Saronno chiama, Gallarate risponde, Legnano non sbaglia

Le grandi rispettano il pronostico nell'ultima di andata, Milano3 vince il duello su Gazzada. Cozzoli trascina gli Knights con 26 punti. Spazio coach, parla Grassi (AZ): "Noi favoriti? Sì, ma non da soli"

basket serie c gold valceresio gallarate

Il Girone C della Serie C Gold coinvolge sei realtà del territorio tra Varesotto e Altomilanese e, tolte Pallacanestro Varese (LBA), Robur et Fides e Sangiorgese (Serie B) mette di fronte le migliori società cestistiche della zona. A loro, il gruppo V2 Media dedica questo “C Gold Magazine” che dopo ogni turno farà il punto della situazione.

DAL PARQUET
Turno di campionato favorevole alle “big” in Serie C Gold. Le favorite battono un altro colpo, saltano le trappole disseminate sul cammino della settima giornata e danno una fisionomia ancora più definita alla classifica quando siamo giunti al termine del breve girone di andata. La capolista in pectore, Saronno,  rimedia subito allo stop di Gazzada infilando 95 punti nel canestro dell’Academy, un po’ sorpresa dall’avvio brillante degli “amaretti”. Sei in doppia cifra per l’AZ (Fusella 20, Politi 15) e biancorossi in ritardo fin dalle prime battute. Non basta il solito terzetto Virginio, Marchiaro, Librizzi (19-19-15) né l’ormai consueto crescendo finale perché gli uomini di Grassi non perdono la giusta concentrazione. A quota 10 sale anche Gallarate che non perde tempo con la Valceresio: avvio turbo della Esse Solar che guadagna subito un bel margine e lo difende sino al termine, con i punti di Freri e Danielutti (14 e 11) e con una difesa che mette la museruola a una Baj spuntata.
Vittoria importante anche per Legnano che non trema a Mortara pur senza incantare: 60-69 per la squadra di Saini nella quale si rivede Benzoni e in cui si scatena Cozzoli (26). Stonkus (19) non basta per i pavesi.

IL BIG MATCH
Il quarto e ultimo match in programma era quello dal pronostico più incerto e lo scarto finale (64-61) conferma le impressioni della vigilia e premia Milano3: sono i “Massicci” di Pugliese ad agganciarsi al treno di testa al termine di una gara dai due volti. I milanesi infatti si impongono nella prima parte di gara (37-22 all’intervallo) e poi salgono sino al +20 prima di dover fare i conti con la reazione dei gialloblu di Zambelli. Trascinati da un immarcabile Lepri (22) gli ospiti risalgono sino al -3 (60-57) ma non riescono a dare l’ultima stoccata, perché Tandoi e compagni dalla lunetta guadagnano quei punticini necessari a chiudere in testa la gara.

IL BOMBER
Nella tana di Mortara, non era scontato vincere per gli Knights. A dare sicurezza al quintetto di Saini però ci ha pensato un imprendibile Marcello Cozzoli: la guardia 31enne ne infila 26 con percentuali notevoli – 7 su 19 complessivo al tiro, percorso quasi netto, 10 su 11 dalla lunetta – e aggiunge al tabellino rimbalzi (5) e assist (5). Alla fine sarà lui l’unico in doppia cifra per Legnano: basta e avanza in attesa di ritrovare un Benzoni a pieno ritmo e un Santambrogio pronto al rientro.

SPAZIO COACH
Claudio Grassi (AZ Saronno) – «So che la mia squadra è indicata da tutti come la favorita del girone. Un ruolo che accetto e dal quale non mi sottraggo perché ho a disposizione un gruppo che vale le prime posizioni, però allo stesso tempo ricordo che non siamo gli unici a questo livello. Credo che almeno Gallarate e Legnano siano altrettanto competitive, quindi abbiamo avversarie valide per il primo posto. Quest’anno è particolare: girone piccolo, avversarie che si incontrano due volte nel giro di un mese e mezzo, la fine del girone di andata è quasi con vista sui playoff. Direi che più di tutto però prevale la soddisfazione per essere tornati in campo, aver ripreso gli allenamenti e la parte agonistica dopo il lungo stop. Questo, onestamente, mi mette di buon umore».

FORZA LUPI – Quarantatré punti segnati con Gallarate, appena 40 contro Legnano, 58 alla difesa di Milano3. Il momento della Valceresio è davvero complicato, anche perché i “Lupi” devono fare i conti con le assenze di alcuni giocatori chiave. L’obiettivo è stato, fin dal principio, quello della salvezza e lo scontro diretto con Mortara sarà determinante in questo senso, anche perché in caso di vittoria la Baj andrebbe sul 2-0 dopo il successo dell’andata. Però è necessario che Bianchi e i suoi ragazzi riescano a costruire alternative in attacco, altrimenti su Arcisate rischia di calare il buio.

 

RISULTATI: Milano3-Sette Laghi 64-61; Saronno-Varese 95-77; Valceresio-Gallarate 43-64; Mortara-Legnano 60-69.

CLASSIFICA: Saronno*, Gallarate 10; Milano3*, Legnano* 8; Varese* 6; Gazzada* 4; Valceresio*, Mortara 2.

PROSSIMO TURNO (8a giornata, sabato 17 aprile)
Gallarate-Legnano (ore 18); Milano3-Saronno (18,30); Varese-Mortara (20,30); Gazzada-Valceresio (21)

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 12 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore