Cura e medicina, nella mostra Historia di Francesco Bertocco

Generica 2020

Dal 29 maggio al 1° agosto 2021, il Museo Maga di Gallarate ospita la mostra Historia di Francesco Bertocco (1983) realizzata grazie al sostegno di Italian Council (7^ Edizione, 2019) programma di promozione di arte contemporanea nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per la Cultura, progetto prodotto da Viafarini con la collaborazione curatoriale di Mariagrazia Muscatello.

La personale dell’artista, curata da Alessandro Castiglioni, senior curator del Maga, vede la collaborazione del MAC / Museo de Arte Contemporáneo di Santiago del Cile e del Museo de la Quimica e de la Farmacia di Santiago.

Historia è un’indagine sulla storia della medicina cilena attraverso gli eventi storici più significativi accaduti nel paese sudamericano nella seconda metà del Novecento.

Bertocco riflette su cosa sia la pratica della cura in Cile, mettendo a confronto la medicina “ufficiale” e quella tradizionale, come vivono e coesistono all’interno della stessa società. Il lavoro interroga le relazioni tra ospedalizzazione e controllo sociale, scienza e la più ampia idea di cura.

La rassegna mette in dialogo questa nuova produzione dell’artista, caratterizzata da una serie di fotografie e un’inedita opera video, con i principali lavori realizzati da Bertocco in oltre dieci anni di ricerca e attività. In merito scrive l’artista: «Il lavoro è pensato attraverso una forma in progress, che andrà a costruirsi durante tutto il periodo della mostra, raggiungendo, verso la fine, la sua forma finale. Questa modalità di presentazione del lavoro, vuole mettere in scena il processo di realizzazione di Historia e le trasformazioni che lo hanno interessato in questi ultimi due anni di ricerca, tra un contesto socio-politico improvvisamente mutato e l’emergenza pandemica che lo ha attraversato e modellato».

Generica 2020

All’interno del percorso espositivo si troveranno lavori come Setting (2012), dedicato ad alcune pratiche formative, di psicologi e psicanalisti, caratterizzate dalla realizzazione di video in cui mettere in scena tipologie e set di sedute cliniche e in cui i medici stessi interpretano, a turno, il ruolo paziente o analista, o come Onde (2014), un filmato girato presso il Dipartimento di Medicina del Sonno della Fondazione Istituto Neurologico Casimiro Mondino di Pavia in cui vengono studiati i disturbi di pazienti che hanno gravi problemi di insonnia o difficoltà legate al sonno in generale. Bertocco, in oltre sei mesi di riprese, s’introduce in questo processo mostrando la prassi medica come un rituale sempre uguale a se stesso ma sempre diverso per ogni corpo, per ogni paziente, in un passaggio dalla coscienza alla non coscienza, quindi non solo attraverso uno sguardo sugli individui dormienti ma in una prospettiva più complessa.

Generica 2020

Tra gli altri lavori, si segnala Affective Sciences (2017), un film girato in Svizzera presso il National Center of Competence in Research Affective Sciences – Emotions in Individual Behavior and Social Processes (NCCR – Affective Sciences), la più importante organizzazione che conduce studi su larga scala dedicati alle emozioni umane. L’opera di Bertocco indaga la complessità e la difficoltà dello studio, della classificazione e identificazione delle emozioni e del loro intrinseco legame con la definizione dell’identità di ciascun individuo da una parte e la loro irriducibile natura neurofisiologica dall’altra.

Sabato 29 maggio 2021, in contemporanea con il Maga, s’inaugura anche la mostra al Museo de Arte Contemporáneo di Santiago del Cile, a cura di Mariagrazia Muscatello, creando un link culturale tra le due istituzioni.

Sabato 12 giugno 2021, Viafarini organizzerà un convegno negli spazi della Fabbrica del Vapore e online, dedicato al rapporto tra produzione artistica e culturale, ricerca scientifica e il più ampio concetto di cura e salute nella nostra società.

Il convegno potrà essere seguito in zoom: https://zoom.us/j/93189608707

Note biografiche
Francesco Bertocco (1983) vive e lavora a Milano. Nel 2009 consegue una laurea triennale in Lettere Moderne all’Università Statale di Milano. Nel 2011 si laurea in Cinema e Video all’Accademia di Belle Arti di Brera. Le sue opere sono state esposte in diverse istituzioni italiane e internazionali: PAC, Milano; OCAT, Shanghai; MAMbo, Bologna; Museo del Novecento, Milano; Viafarini DOCVA, Milano; Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, Prato; Museo Nacional de Bellas Artes Santiago; Bienal Internacional de Arte SIART, La Paz; Fondazione Mario Merz, Turin; la rada – spazio per l’arte contemporanea, Locarno. Tra premi più recenti, Cantica21, promosso dal MAECI e MIBACT, Italian Council (VII edizione), nctm e l’arte, Movin’up, Artevisione, Festival Internazionale Filmmaker DOC15 (premio produzione).

 

FRANCESCO BERTOCCO. Historia
Gallarate, Museo Maga (via E. De Magri 1)
29 maggio – 1° agosto 2021

 

Orari:
Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 10.00 – 18.00
Sabato e domenica: 11.00 – 19.00
Ultimo ingresso 1 ora prima della chiusura.
Da martedì a venerdì è possibile prenotare la visita, online sul sito www.ticketone.it o alla biglietteria del museo. Sabato e domenica obbligatoria la prenotazione sul sito www.ticketone.it o alla biglietteria del MA*GA con almeno 24 ore di anticipo.

 

Ingresso gratuito (solo mostra)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore