Varese News

Dopo la pensione il comandante della Locale di Gallarate resta in servizio da volontario

Antonio Lotito ha raggiunto la data di pensionamento con l'1 maggio, ma ha deciso di proseguire il suo servizio "nell'interesse pubblico", fino alle elezioni fissate per l'autunno

polizia locale gallarate 21 gennaio

«In un periodo emergenziale ci sono tante persone che stanno lavorando in modo gratuito, pensiamo a medici e infermieri». Antonio Lotito, comandante della Polizia Locale di Gallarate, la vede come una scelta non così originale: a una settimana dal raggiungimento della pensione, ha deciso di continuare a operare come dirigente a Gallarate in modo volontario, gratis.

È andato in pensione al 1° maggio, ma a distanza di una settimana è ancora in comando in via Ferraris. «La mia pensione è durata una settimana», ha scherzato anche con i colleghi. Ma come viene inquadrato il servizio volontario? «La normativa prevede la possibilità fino un anno, per situazioni emergenziali» spiega, chiarendo subito che «io resterò al massimo fino a settembre, a meno che non venga individuato prima un sostituto».

Antonio Lotito, figlio di carabiniere, nato e residente nel Legnanese, 61 anni, Lotito ha comandato la Polizia Locale a Busto Garolfo, Corbetta, Magenta e Cesano Maderno, poi nel 1998 ha vinto il concorso pubblico per dirigente del settore Polizia Locale e Commercio nel Comune di Varese: nel 2014 arrivò a Gallarate. Ha guidato gli agenti e il settore prima negli ultimi anni dell’amministrazione di Edoardo Guenzani e poi per tutto il mandato del sindaco Andrea Cassani.

Lotito aveva fissato il suo congedo «sei mesi fa, la data di inizio maggio doveva coincidere con la scadenza dell’amministrazione». Le elezioni però sono state posticipate all’inizio dell’autunno, di qui la decisione di Lotito di prestare servizio fino a settembre per assicurare continuità in una fase comunque di passaggio, «sempre per motivi di interesse pubblico». Come detto i paletti sono fissati da due norme del 2012 e del 2015: mercoledì la giunta comunale ha approvato l’atto formale per assegnare l’incarico su base volontaria a Lotito.

Generica 2020
Lotito con il sindaco Cassani e la vice Francesca Caruso

Lotito è il terzo componente della Polizia Locale che raggiunge la pensione quest’anno, dopo un lungo periodo in cui i concorsi sono stati bloccati dalla pandemia (da poche settimane sono stati sbloccati). Ma anche su questo fronte Lotito tranquillizza sulla continuità del comando: «Abbiamo attivato il concorso per due agenti e quello per due nuovi ufficiali, quest’ultimo ha visto la presentazione di 90 domande».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 07 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore