Giro d’Italia, volata di Merlier a Novara. Prima “maglia” per la Eolo-Kometa

Il giovane belga della Alpecin-Fenix batte Nizzolo e Viviani allo sprint. Albanese (Eolo) è il primo leader degli scalatori

tim merlier ciclismo giro d'italia

L’Italia chiama, il Belgio risponde: dopo la vittoria nella cronometro d’esordio di Filippo Ganna (Ineos-Grenadier), il successo nella prima tappa in linea al Giro d’Italia 2021 va al giovane velocista vallone Tim Merlier, corridore di una squadra – la Alpecin-Fenix – che non è nel World Tour ma vince come una corazzata, non solo grazie al fenomeno Van der Poel. (foto Team Alpecin-Fenix)

A Novara, in una volata di gruppo – diventata “di gruppetto” negli ultimi metri quando si è creato un piccolo buco tra i primi e il resto del plotone – Merlier ha avuto ragione di due ottimi sprinter italiani: secondo posto per Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka) e terzo per Elia Viviani (Cofidis) che hanno dimostrato però di avere già la gamba per competere su questo tipo di arrivi. Pasticcio invece per lo UAE Team Emirates, la squadra del tainese Covi: sul più bello Molano e Gaviria si sono ostacolati a vicenda e il colombiano ha perso l’occasione per provare a vincere.

In classifica generale, come prevedibile, la maglia rosa resta sulle spalle larghissime di Filippo Ganna che è andato a vincere addirittura un traguardo volante allo sprint confermando la volontà di tenere il simbolo del primato il più a lungo possibile.

A proposito di maglie, la Stupinigi-Novara è stata una frazione storica anche per la “nostra” Eolo-Kometa visto che Vincenzo Albanese ha conquistato la prima maglia azzurra di leader degli scalatori. Albanese è andato in fuga insieme ad altri due corridori italiani (Marengo della Csf-Bardiani e Tagliani della Androni-Sidermec) ed è transitato per primo sul GPM di Montechiaro d’Asti, una salitella che però ha assegnato i primi punti di questa speciale classifica. Una gioia per il team di Besozzo e per lo sponsor Luca Spada che non ha mai fatto mistero di gradire le azioni dei suoi corridori sui traguardi della montagna. QUI un articolo più dettagliato sulla maglia azzurra di Albanese.

Domani – lunedì 10 maggio – il Giro resta in Piemonte ma cambia direzione, puntando verso Ovest: si parte da Biella e si arriva a Canale, nel cuneese, dopo 190 chilometri. Terreno buono per una fuga? In casa Eolo lo sanno…

SPECIALE GIRO D’ITALIA – In collaborazionecon Bieffe Cicli

Vincenzo Albanese di Eolo-Kometa conquista il primo Gran Premio della Montagna al Giro d’Italia

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 09 Maggio 2021
Leggi i commenti

Video

Giro d’Italia, volata di Merlier a Novara. Prima “maglia” per la Eolo-Kometa 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore