+39%, l’incredibile boom del cargo a Malpensa

Mentre il settore passeggeri, come ovvio, sta ancora soffrendo pesantemente. Due facce opposte del nuovo mondo in cui stiamo vivendo nel mezzo della crisi pandemica

Malpensa Generiche

63.116,2 tonnellate in un mese. Un numero mai visto, quello delle movimentazioni del cargo a Malpensa nel mese di aprile 2021.

Il boom del cargo non è un dato inedito, è emerso già a settembre 2020, ma ora i dati più aggiornati – specie se confrontati con il 2019 – mostrano un incremento impressionante.
Rispetto ad aprile 2019 (ultimo dato “normale” prima della crisi Covid), il tonnellaggio di spedizioni cargo a Malpensa è aumentato del 39,7%.

È il prodotto, in realtà, di due diversi fenomeni, uno globale e uno locale. Quello globale è l’aumento impressionante dell’e-commerce in periodo di pandemia e, in parallelo, la tenuta sostanziale della manifattura e del commercio internazionale come confermato dalle statistiche di Asso aeroporti.

A livello locale però è significativo anche l’impatto dell’attivazione del servizio Dhl (avvenuto a marzo), con trasferimento delle operazioni da Bergamo-Orio al Serio, che infatti segna una drastica diminuzione: il cargo ha registrato una contrazione del 77.9% rispetto al 2019.

A Malpensa confermato il crollo del numero di passeggeri

Se le buone notizie arrivano dal cargo, sul fronte del traffico passeggeri i dati sono ancora drammatici: ad aprile Malpensa ha mosso 280.705  viaggiatori, con una riduzione dell’87,5% rispetto allo stesso mese del 2019.

Male comune a tutti gli scali italiani, la maggior parte dei quali registra una contrazione compresa tra l’80 e il 90%.
Se la cava meglio Milano Linate (-75,8%) mentre Roma Fiumicino, con oltre 400mila viaggiatori, registra un -88,7.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 26 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore