Pro Patria vincente ad Alessandria, Javorcic: “Degno finale di campionato”

Il tecnico tigrotto commenta l'ultima di campionato e anticipa la sfida dei playoff: "Giocheremo con competitività, orgoglio e consapevolezza di poter far bene"

pro patria livorno calcio

Dopo la vittoria di Alessandria, mister Ivan Javorcic si gode i 61 punti conquistati dalla sua Pro Patria: «Questa vittoria è un finale all’altezza del campionato straordinario che abbiamo giocato. Non c’era bisogno della conferma, è arrivato lo stesso: bene così, perché i ragazzi meritano un enorme applauso. Oggi sono stati emozionanti, tenere duro in queste condizioni non era facile, ci hanno creduto dall’inizio alla fine. Chiudiamo come miglior difesa del campionato, finiamo con 61 punti, quindi con un punto in più rispetto al girone di andata: sono numeri di cui essere orgogliosi, che ci permettono di preparaci al negli al seguito. Abbiamo fatto un percorso molto importante. Se all’inizio eravamo già buoni, grazie alle esperienze che ci ha fatto vivere il campionato siamo diventati una delle top squadre del torneo, acquistando sempre più consapevolezza. Poi siamo capitati in una fine di campionato imprevedibile, con tantissimi infortuni; i ragazzi hanno comunque dimostrato un grande senso di appartenenza, una grande attenzione. Sono. Molto orgoglioso di loro».

Riguardo ai prossimi playoff l’allenatore tigrotto spiega: «Abbiamo saputo che dovremo affrontare la Juve, penso che sarà una bella partita. Per tanti ragazzi il playoff sarà un’esperienza nuova, ma lo giocheremo con competitività, orgoglio e consapevolezza di poter far bene. La squadra lavora con grande spirito di dedizione, vado orgoglioso dell’affetto dei tifosi che ci ha dato una spinta in più. Li sentiamo anche se non ci sono».

Parla anche Giorgio Spizzichino, protagonista della partita odierna: «Abbiamo preparato la gara nel modo giusto, conoscevamo i nostri mezzi e la forza dell’avversario. Siamo stati bravi a sfruttare le occasioni che ci sono capitate e abbiamo portato a casa i tre punti. Man mano che arrivavano i risultati e vedevamo crescere tra di noi un certo feeling abbiamo capito di poter arrivare lontano. Tra gli alti e bassi alla fine abbiamo chiuso nel migliore dei modi. Per quanto mi riguarda mi metto sempre a disposizione, a prescindere da dove mi fa giocare il mister! Ora ci sono i play off: la Juve è un avversario di livello, conosciamo i loro punti di forza. Siamo consapevoli di andare contro un’ottima squadra, ma allo stesso tempo siamo sicuri di essere competitivi. Dovremo dare tutto quello che abbiamo per farcela».

In chiusura spazio anche per Davide Ferri, autore di una partita equilibrata e simbolo del progetto lungimirante della Pro Patria: «Sono molto contento della prestazione, è stata una bella partita; in generale nell’ultimo periodo sono riuscito a giocare con più continuità e questo mi rende ancora più felice. Con il mister mi trovo molto bene, così come con i compagni: entrambi mi aiutano tantissimo a crescere. Essere partito dalle giovanili e essere arrivato qui, dopo un percorso faticoso, è qualcosa che mi fa rendere orgoglioso. Non mi aspettavo una stagione così straordinaria, soprattutto a livello individuale. Adesso speriamo di arrivare il più lontano possibile nei play off, personalmente invece credo sempre nei sogni e spero di poter continuare così».

di
Pubblicato il 02 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore