Inps e Ministero: garantita la copertura per la cassa integrazione covid

L'istituto di previdenza comunica la garanzia della copertura per questa misura: «Si proseguirà senza difficoltà nel processo di autorizzazione»

Avarie

L’Inps e il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) hanno definito la norma approvata in Consiglio dei Ministri lo scorso 5 giugno che consente all’Istituto di autorizzare ulteriore Cassa integrazione Covid nel rispetto della normativa vigente in tema di limiti di spesa e monitoraggio prospettico.

Attraverso l’utilizzo di risparmi dal decreto legge 137/2020 e la rimodulazione di alcune voci di spesa relative alle integrazioni salariali, viene garantita la copertura da 7,3 a 8 miliardi; l’Inps potrà quindi prendere in considerazioni le domande di Cig tenendo conto del tiraggio della spesa sull’autorizzato 2020.
«Si proseguirà dunque senza difficoltà nel processo di autorizzazione» – si legge nel comunicato emesso dall’Inps – «sospeso solo per alcuni giorni per superare i vincoli di legge».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore