Varese News

Somma Lombardo: Alberto Nervo esce dalla Lega e forma un nuovo gruppo consiliare

"Somma sì" è il nuovo gruppo formato dall'ex consigliere della Lega di Somma Lombardo, che guarda al federalismo di Leoni

Consiglio comunale Somma Lombardo 2020

«Sono uscito dalla Lega dopo delle frizioni all’interno. Credevo in quello che facevo ma all’interno del gruppo c’è stata una rottura»: a parlare è Alberto Luigi Nervo, consigliere di Somma Lombardo eletto nel gruppo Lega che, durante il consiglio comunale di questa sera, mercoledì 30 giugno, ha annunciato di aver lasciato il partito e aver costituito un nuovo gruppo consiliare, “Somma sì”.

«Dopo le riunioni con il segretario provinciale mi è stato chiesto se volessi rimanere dentro la Lega, ho risposto di no. Credo ancora nella Lega ma, dopo tantissimi anni, costituisco un gruppo nuovo».

I fatti risalgono a fine gennaio, tra cui la contrarietà di Nervo alla candidatura di Roberto Maroni a sindaco di Varese. Inoltre, il consiglio comunale del 29 aprile scorso era iniziato con un momento di turbolenza tra i consiglieri della Lega, quando Alberto Barcaro aveva esordito così: «Le dichiarazioni fatte o che farà il consigliere Alberto Nervo sono e saranno a titolo personale, in quanto non lo riconosciamo più come componente del nostro gruppo», invitando poi il consigliere a formare un gruppo autonomo, dato che non vige il vincolo di mandato. Nervo, quella sera, al momento della votazione sul piano delle asfaltature, votò a favore, distanziandosi dai voti del gruppo Lega.

“Riparto da zero, con la mia testa”

“Somma sì”, che ancora non ha un simbolo, fa riferimento «a un’iniziativa nuova che partirà con la situazione politica nazionale, legato al federalismo, il mio padre politico rimane sempre Giuseppe Leoni insieme a Umberto Bossi. Viaggio con la mia testa, Alberto Barcaro lo sapeva fin dall’inizio; gli articoli di giornale hanno scaturito questo allontanamento. Non ho rancori con nessuno, formo questo gruppo e ho venti persone che mi stanno dando una mano».

Senza sollevare polemiche, è intervenuto Barcaro: «Ci sarò sempre per Alberto, sarò al tuo fianco. Questa sera non è il caso di innescare polemiche inutile, ma il 29 gennaio su una pagina Facebook avevi scritto che dopo una settimana avresti preso questa decisione; noi ne abbiamo preso atto e abbiamo cercato di capire quali sarebbero state le tue decisioni per il bene di tutti, pur sapendo che quando ti sei candidato a settembre la Lega aveva queste indicazioni».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 30 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore