Matteo Berrettini fa l’impresa: un italiano in semifinale a Wimbledon

Non accadeva dal 1960 quando ci riuscì Pietrangeli. Il romano batte in quattro set il canadese Auger-Aliassime e ora sfiderà il polacco Hurkacz, giustiziere di Federer

matteo berrettini wimbledon

Matteo Berrettini scrive una pagina di storia per il tennis italiano: il giocatore romano, 25 anni, si è qualificato per la prima volta in carriera alle semifinali del torneo londinese di Wimbledon.

Un livello che un tennista azzurro non raggiungeva addirittura da 61 anni, da quando cioè Nicola Pietrangeli (era il 1960) riuscì a guadagnare la semifinale, persa poi in cinque set dal leggendario Rod Lever. Berrettini, che è il numero 9 al mondo, ha disputato e vinto i quarti contro il canadese Felix Auger-Aliassime con il punteggio di tre set a uno (6-3, 5-7, 7-5, 6-3).

In semifinale l’azzurro troverà un avversario a sorpresa, il polacco Hubert Hurkacz, numero 18 al mondo che ha battuto sua maestà Roger Federer. Un incrocio dal pronostico aperto, ma alla portata di Berrettini che prima di arrivare a Wimbledon si è tolto lo sfizio di vincere (alla prima partecipazione) il torneo del Queens’ tradizionale appuntamento su erba per preparare lo slam inglese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore