Orari estivi per il Museo Maga

Dal 3 agosto il museo sarà aperto al pomeriggio fino alle 20. Visite guidate gratuite alla mostra degli Impressionisti tutti i giorni alle 17

Arte - Mostre

Il Museo Maga di Gallarate che ospita la mostra dedicata agli Impressionisti, rimane aperto anche ad agosto, a eccezione della settimana a cavallo di Ferragosto (dal 14 al 23 agosto compresi).

Per questo mese, cambiano gli orari di accesso: da martedì 3 a venerdì 27 agosto, dalle 16.00 alle 20.00.

Tra le iniziative, si segnalano le visite guidate gratuite al museo e alla mostra Impressionisti. Alle origini della modernità, che si terranno ogni giorno alle ore 17.00, dal 3 al 6 agosto e dal 10 al 13 agosto.

La rassegna Impressionisti. Alle origini della modernità, che presenta oltre 180 opere dei maggiori esponenti dell’Impressionismo, da Courbet a Pissarro, da Degas a Manet, da Monet a Renoir, da Cézanne a Sisley, a molti altri ancora, provenienti da collezioni private italiane e francesi e da alcune importanti realtà museali italiane, ha ottenuto il riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica, ed è promossa da Fondazione Silvio Zanella – Museo MA*GA, dal Comune di Gallarate e HIC – Hub Istituti Culturali, con la collaborazione di Rjma Progetti culturali e Diffusione Italia International Group, con il patrocinio del Ministero della Cultura e il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, con il sostegno di Ricola e Lamberti spa.

Venerdì 6 agosto, dalle 16.00 alle 20.00 si terrà una giornata a ingresso gratuito targata Ricola, partner istituzionale del museo. Per l’occasione, i visitatori potranno degustare gratuitamente le benefiche tisane dell’azienda svizzera presso il MA*GA bar. Prenotazione dell’ingresso gratuito consigliata su ticketone.it o presso la biglietteria del museo.

Proseguono inoltre le attività di Academy Young che propone una serie di progetti nati dal dialogo con istituzioni internazionali che si occupano di promozione e supporto agli artisti emergenti.

In particolare, nell’ambito del Cinema Program di School of Waters, XIX Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo, ogni giorno verrà proiettata, in loop per l’intera giornata, un’opera video degli artisti selezionati tra i partecipanti alla Biennale. In parallelo, un’esposizione di lavori di Victor Fotso Nyie e Francis Offman che completa il progetto The Recovery Plan a cura di BHMF in collaborazione con Simone Frangi.

Programma delle proiezioni

 

 

– Mercoledì 4 agosto: Enar De Dios Rodríguez, Vestiges (an archipelago) 2020

– Giovedì 5 agosto: Endi Tupja, Hard-boiled, contained, evaporated! 2021

– Venerdì 6 agosto:Mila Panić, Tante aus Deutschland 2019

– Sabato 7 agosto: Panos Aprahamian, This Haunting Memory That Is Not My Own 2021

– Domenica 8 agosto: Corinne Mazzoli, TUTORIAL#1: How to get a Thigh Gap 2013

– Mercoledì 11 agosto: Marina Xenofontos, Sunlight Vandalism 2018

– Giovedì 12 agosto: Jacopo Rinaldi, Real Chernobyl 2019

– Venerdì 13 agosto: Eva Papamargheriti, As they were drifting away, their bodies turned into waves. 2021. Supported by Artworks and its founding donors the Stavros  Niarchos Foundation (SNF), Athens

– Mercoledì 25 agosto: Noor Abed, Our songs were ready for all wars to come 2021. Onassis AiR Resident

– Giovedì 26 agosto: Marianne Fahmy, What things may come 2019

– Venerdì 27 agosto: Noor Abourafeh, Am I the Agless 2018

– Sabato 28 agosto: Alcaeus Spyrou, Anina 2017

– Domenica 29 agosto: Latent Community, Neromanna 2017. Otranto 2020

– Mercoledì 1 settembre: Theo Triantafyllidis, Anti-Gone 2020. Commissioned and produced by Onassis Culture, Athens. Special thanks to The Breeder, Athens

Queste attività sono a ingresso gratuito.

L’ingresso al museo seguirà le disposizioni vigenti in riferimento all’esibizione della certificazione Green Pass.

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 30 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore