Varese News

Festa con auto di lusso a Gallarate, arrivano i carabinieri e arrestano un ricercato per omicidio

I militari sono intervenuti per un controllo di fronte alla festa un po' sopra le righe. E hanno trovato un uomo accusato di un omicidio del 2019 in Pakistan

gallarate generico

La festa tra uomini, un po’ sopra le righe, ha attratto l’attenzione e i carabinieri – intervenuti sul posto – hanno scoperto che nel gruppo c’era anche un ricercato per omicidio.

È successo a Gallarate, protagonista un gruppo di uomini pakistani: il gruppo si è ritrovato nel parcheggio dell’area mercato, con auto di lusso e fumogeni, pare per celebrare l’arrivo di un matrimonio. Festa un po’ sopra le righe, come capita anche a qualche addio al celibato. Una scena che ha attratto l’attenzione di qualche residente della zona, che ha chiamato i carabinieri.

I militari della compagnia di Gallarate, guidata dal capitano Matteo Russo, sono intervenuti per un controllo ordinario, per riportare un po’ di ordine ma anche per verificare. E siccome un controllo in più serve sempre, è spuntata la sorpresa: tra gli “invitati” della festa c’era anche un uomo ricercato dall’Interpol per omicidio.

L’uomo, con doppia cittadinanza pakistana e italiana, ha 63 anni ed è residente nel Lazio: è accusato di aver ucciso una persona in Pakistan nel 2019. L’arrestato è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, che in questo caso è la Corte d’appello (di Milano, competente per l’Ovest di Lombardia), l’organo cui spetta per Legge la verifica dei requisiti per l’estradizione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore