Varese News

A Somma Lombardo s’impara a usare il defibrillatore semiautomatico

Il progetto Somma Lombardo: Città Cardioprotetta è promosso da Spes e Comune. Si parte martedì 28 settembre con la serata introduttiva, cui seguiranno i corsi

Defibrillatore somma lombardo

A Somma si va a “lezione” di defibrillatore: parte martedì 28 settembre, con una prima conferenza, il percorso di “Somma Lombardo: città cardioprotetta”, che prevede azioni per migliorare appunto la conoscenza delle capacità di uso degli strumenti salvavita.

La Spes di Somma Lombardo, in collaborazione con il Comune, “prosegue nel suo obiettivo di promuovere un quadro di azioni ed indicazioni strategiche finalizzate a migliorare la salute, il benessere e la prevenzione primaria e secondaria all’interno della società”.

“In questo contesto, si riparte con un progetto che era stato interrotto l’anno scorso proprio all’inizio della pandemia ma tanto desiderato dall’amministratore delegato Massimiliano Albini, dal sindaco Stefano Bellaria e da tutta la sua amministrazione. Il progetto dal nome Somma Lombardo: Città Cardioprotetta è importante per tutta la cittadinanza.
Nel Comune sono presenti diversi defibrillatori e la necessità che il numero maggiore di persone sia abilitata all’utilizzo è fondamentale”.

Si inizia con un conferenza serale aperta alla popolazione che si tiene martedì 28 settembre nella Sala Polivalente del Comune di Somma Lombardo.
I relatori saranno : dott. Alberto Mainini e Istruttore BLSD Sig. Alfredo Coco.

La serata si pone l’obiettivo di far conoscere la patologia L’arresto cardiaco improvviso che è una delle principali cause di morte in Italia colpendo circa un cittadino ogni mille abitanti/anno.
Per tale motivo diventa indispensabile e non più procrastinabile formare ed addestrare tutto il personale, sanitario e non, che si trova ad operare sul territorio e che insieme ai professionisti delle strutture sanitarie extra ed intraospedaliere, vanno a costituire una rete diffusa e capillare di primo soccorso, fondamentale per salvare vite umane.

Verrà poi presentata la seconda parte del progetto che è formata dalla realizzazioni di corsi, della durata di 5 ore composto da una parte teorica e da esercitazioni pratiche, che verranno erogati gratuitamente alla popolazione, a numero chiuso, al termine del quale l’operatore riceverà un attestato della durata di due anni che certificherà l’acquisizione delle conoscenze teoriche e delle abilità pratiche, quali l’esecuzione di manovre di rianimazione cardiopolmonare (RCP) e dell’utilizzo del defibrillatore semiautomatico (DAE).

Successivi e indispensabili aggiornamenti biennali sono previsti per il rinnovo della certificazione.
L’intervento precoce e corretto nei confronti di pazienti colpi da “morte improvvisa”, rappresenta a tutt’oggi l’elemento cardine per aumentare in maniera significativa le possibilità di sopravvivenza di questi soggetti, da qui l’importanza fondamentale di erogare tali corsi al maggior numero di persone possibile principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici e le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d’incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli astanti. Per evitare queste gravissime conseguenze occorre ottimizzare i tempi di intervento, uniformare ed ordinare le valutazioni da effettuare e le azioni da compiere nell’ambito della cosiddetta catena della sopravvivenza.

I partecipanti, suddivisi in gruppi, metteranno in pratica quanto appreso nella lezione teorica, esercitandosi all’uso del defibrillatore su manichini.
Il progetto sarà organizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana di Gallarate che fornirà istruttori preparati e qualificati.
Un particolare ringraziamento alla Presidente della Croce Rossa Italiana Comitato di Gallarate Sig.ra Monica Trotta e a tutto il suo staff.
Questo è un grande obiettivo della Spes che gestisce anche tre farmacie comunali e che vuole mettere la salute dei cittadini e la prevenzione della salute sempre al primo posto.
Stiamo ancora affrontando una grande e dura battaglia contro una emergenza sanitaria ma non vogliamo e non dobbiamo dimenticarci delle altre patologie.
Ricominciamo con i nostri screening di prevenzione e formazione!

I defibrillatori ci sono : IMPARIAMO TUTTI AD USARLI ! POSSIAMO SALVARE UNA VITA!

Vi aspettiamo numerosi e inizieremo a prendere le prenotazioni per il primo corso !

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore