Bustofolk compie 20 anni e torna al Museo del Tessile tra musica e cultura celtica

Ospiti d'eccezione gli irlandesi Dervish (domenica) ma saranno tantissime le attività aperte a tutti dalla falconeria al rugby, dino al body painting e ai convegni. Appuntamento al Museo del Tessile

Bustofolk compie 20 anni e l’edizione 2021 sarà inaugurata giovedì 16 settembre. Come da tradizione il Museo del Tessile di Busto Arsizio sarà il centro della manifestazione sino a domenica 19 settembre, senza dimenticare il resto della città.

Il Festival Interceltico Città di Busto Arsizio si colloca tra i più importanti d’Italia nel suo genere ed è organizzato dall’Accademia di Danze Irlandesi Gens d’Ys (33 sedi collocate in 28 città italiane), diretta Umberto Crespi che questa mattina ha presentato il programma insieme all’assessore alla Cultura Manuela Maffioli e al sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli che hanno salutato l’iniziativa patrocinandola e offrendo la location.

Saranno quattro giorni di emozioni che tornano dal vivo (l’anno scorso si è svolto in versione ridotta, ndr): concerti, musica, danze, appuntamenti culturali (un convegno, concorso fotografico con esposizione, concorso letterario e presentazione libri) vasta proposta gastronomica, artigianato e intrattenimento per tutta la famiglia.

bustofolk

Anche in questa edizione la musica sarà il fulcro del Festival, un vasto programma che comprende gruppi di musiche folk nazionali e internazionali, artisti e note formazioni d’arpe celtiche. Atteso il gran finale con i Dervish, una delle band storiche della musica irlandese di fama mondiale che si esibiranno domenica sera. Cathy Jordan, con la sua voce inimitabile, farà sognare tutto il pubblico, celebrando la serata conclusiva di questa ventesima edizione.

Sabato pomeriggio la manifestazione invaderà anche nel centro cittadino con una sfilata delle bande: “Celtic Knot Pipes&Drums” e “La Baldoria” accompagnate da Gens d’Ys e altri artisti. Non mancheranno i workshop di arpa celtica, per dare la possibilità al pubblico, di avvicinarsi a quest’affascinante strumento.

Oltre alla musica, grande spazio sarà dedicato alla danza: l’atteso spettacolo della Compagnia Spettacoli dell’Accademia Danze Irlandesi Gens d’Ys animerà il palco venerdì 17 alle ore 21.00 e gli stage di facile apprendimento, saranno utili per imparare i passi fondamentali delle danze irlandesi, scozzesi e bretoni.

La frequenza di tutti gli eventi collaterali sarà libera, ma quest’anno a numero chiuso e prenotazione obbligatoria. (info@gensdys.it) Uno degli appuntamenti più importanti in questa edizione sarà il Convegno “I Longobardi, un popolo guerriero”, organizzato dalla medievista, scrittrice e divulgatrice storica Elena Percivaldi in collaborazione con Fortebraccio Veregrense (sabato 18 settembre-ingresso gratuito con prenotazione). Altro appuntamento culturale di interesse sarà la conferenza con concerto sul karnyx, uno strumento celtico (di cui si è trovata traccia anche in Trentino) che si usava in guerra e che sarà al centro dell’incontro di venerdì 17 (ore 19) al Museo del Tessile e di un concerto (ore 21) nella chiesa di San Michele.

Novità di questa edizione lo spettacolo di falconeria, domenica nel pomeriggio, dalle 14:00 saranno presentati circa tredici rapaci, che voleranno alti nel cielo.  I segreti dell’antica arte della falconeria saranno svelati e sarà offerto il battesimo del guanto per i bambini aspiranti falconieri con rilascio di diploma e possibilità di foto gratuita con il falco al pugno (con propria macchina fotografica). Per la gioia dei più piccoli non mancherà il Gufo Anacleto, fidato amico di Mago Merlino e i preziosi compagni di Harry Potter. Un evento gratuito che gli organizzatori, desiderano donare alla Città di Busto Arsizio per la gioia di piccoli e grandi spettatori. Tutto si svolgerà nel parco del Museo del Tessile nella zona ad ingresso libero.

Appuntamento da non mancare, il ”Mini Rugby” una versione semplificata del rugby adatta alle capacità motorie dei bambini, propedeutica al gioco ma senza contatto, adatto per bambini/e – ragazzi/e a cura di Rosafanti e Malpensa Rugby. Nel parco, partecipazione libera, dalle 15.30 fino alle 18.30 sabato e dalle 15.00 fino alle 18.00 domenica 19 settembre.

Per la prima volta si terrà il concorso Fotografico “Terre Celtiche” in collaborazione con il prestigioso A.F.I. Archivio Fotografico Italiano che ha sede a Busto Arsizio. Il Concorso è stato ideato per dare visibilità a tutti i fotografi che hanno immortalato paesaggi, persone o eventi, nelle Terre Celtiche del nord Europa: Irlanda, Scozia, Galles, Bretagna, Cornovaglia, Isola di Man, Galizia e Asturie. Le foto saranno esposte per tutta la durata della manifestazione.

“Il vento” sarà il tema da sviluppare nel “Concorso Letterario” e nel “Contest di Body Painting” la moderna evoluzione dell’antica arte rituale di dipingere il corpo. Gli artisti che si esibiranno nel contest, negli stand espositivi intratterranno adulti e bambini con spiegazioni e dimostrazioni.
Un curioso mercatino artigianale accompagnerà la manifestazione e nell’area ad accesso gratuito, saranno presenti i “food truck” con un’assortimenteo di specialità enogastronomiche.

Per l’organizzatore della manifestazione Umberto Crespi, la ventesima edizione di Bustofolk è un anniversario, un traguardo importante, un sogno diventato realtà. Grazie anche al prezioso patrocinio e contributo, della Città di Busto Arsizio, in attesa di quelli richiesti a Regione Lombardia  e all’Ente Irlandese “Culture Ireland”, Gens d’Ys lavora, da 27 anni, per offrire al grande pubblico qualità, servizi e professionalità”.

Tutte le manifestazioni si terranno anche in caso di maltempo e si svolgeranno nel rispetto delle norme igenico-sanitarie anti Covid-19.  E’ necessario iscriversi alle diverse attività inviando una mail a info@gensdys.it Informazioni dettagliate e programma completo:  www.bustofolk.it
La capienza per i concerti è limitata e i posti andranno ad esaurimento.

Norme Covid-19 Lombardia, che saranno in vigore durante il Festival.

Tutti gli eventi e le attività saranno ad accesso gratuito e senza necessità di Green Pass, fino a poco prima dell’inizio dei concerti, in tutta l’area del Museo del Tessile. Solo il giardino quadrato chiuderà per l’inizio dei concerti e l’accesso sarà consentito con biglietto e presentando il Green Pass o tampone negativo nelle ultime 48 ore (come da normativa attualmente in vigore).
Sarà chiesto il Green Pass o tampone  negativo anche per le attività di mostra e conferenze poiché verranno svolte in ambienti al chiuso.

IL PROGRAMMA DELL’EVENTO LO TROVI QUI

Costi:
10 euro ingresso giovedì
15 euro ingresso venerdì
15 euro ingresso  sabato
20 euro ingresso domenica
40 euro ingresso tutto incluso
Sconti sull’acquisto di biglietti per diverse giornate
Fino ai 12 anni ingresso gratuito
Invalidi 100% + accompagnatore

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 09 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore