Varese News

L’atelier espressivo della comunità Anffas di Somma Lombardo si sposta a Venezia per esporre le sue opere

Si tratta di una collettiva di 10 artisti per la prima volta in mostra presso l'Arsenale Nord di Venezia curata da due studentesse: Matilde Nuzzo di Busto Arsizio e Francesca Malverti

mostra venezia

Spazio Thetis, in collaborazione con l’Atelier Espressivo i Pitturatori dell’Anffas Ticino Onlus, presenta “La ragione c’entra poco“, una collettiva di 10 artisti per la prima volta in mostra presso l’Arsenale Nord di Venezia curata da due Matilde Nuzzo di Busto Arsizio e Francesca Malverti (foto di apertura dell’articolo: Michele Crosera).

L’esposizione conta più di 30 opere tra ceramiche, carboncini e pitture su tela, alcune delle quali provenienti da collezioni private.

Si tratta di un appuntamento inizialmente previsto per aprile 2020, ma posticipato al 17 settembre 2021 a causa della pandemia Covid-19.

Tuttavia, questo cambio di programma ha permesso di stabilire un virtuoso dialogo oltreoceano, aprendo le porte dell’esposizione a Richard Boulet, affermato artista canadese attivo a San Francisco, presentato dal curatore canadese Wayne Baerwaldt.

LA DESCRIZIONE:

Le opere selezionate rappresentano un percorso di ricerca identitaria: spesso ispirati dalle esperienze e dalle relazioni della vita quotidiana, gli artisti trasformano in materia i loro sentimenti, ricordi, amicizie, amori. Un mondo che desidera emergere forte della sua complessità, che si manifesta attraverso forme espressive ed estetiche che fanno ritorno all’origine della creazione artistica e ne rivelano l’essenza. Nel loro percorso gli artisti dell’Atelier muovono dal motto proviamo a rifarci il ritratto, ovvero nella ricerca del confronto continuo tra sé e sé e gli altri è possibile scoprire o ricostruire una nuova identità, più precisa, ed in grado di valorizzare le potenzialità individuali e sociali.
Le opere, i disegni, gli scritti prodotti diventano così l’espressione più piena della personalità, materia dove ognuno mette in gioco sé stesso e la sua storia diventando artefice del proprio percorso di ricerca.
Gli artisti presentati, affidandosi al proprio istinto e alle proprie mani apparentemente ingenue e irrazionali, sono capaci di creare qualcosa di talmente forte che dopo un po’ va tolto dalla parete. Se infatti è la ragione a filtrare le passioni e gli impulsi dei nostri gesti, la loro arte se ne allontana, manifestandosi come schietta necessità di espressione. Un percorso talvolta tortuoso, tuttavia ricco di significato. Colori brillanti, sguardi profondi, figure distorte, le opere si presentano al pubblico in tutta la loro forza evocativa e comunicativa.

Iniziato nel 1993, il percorso degli artisti dell’Atelier è segnato da importanti tappe: la collaborazione con la GAM di Torino e con il MAGA di Gallarate, il progetto per EXPO 2015, le esposizioni a Milano e nei castelli lombardi. L’Atelier Espressivo nasce da un’intuizione di Viviana Innocente, che negli anni ha seguito gli artisti nella loro formazione e crescita.
L’esposizione è a cura di Matilde Nuzzo e Francesca Malverti, veneziane d’adozione.

La mostra è realizzata con il Patrocinio del Comune di Venezia, della Provincia di Varese e del Comune di Somma Lombardo.
-Il sito dell’esposizione

mostra venezia

Inaugurazione
Venerdì 17 settembre alle 17.30, Spazio Thetis.
Per arrivare, cerca “Spazio Thetis” su Maps:
– Vaporetto – ACTV
Fermata Bacini – Arsenale Nord (4.1, 4.2, 5.1, 5.2)
– A piedi:
da Celestia seguire fino in fondo la passerella sospesa fino all’entrata di Spazio Thetis.
Orari di apertura: Lunedì – Venerdì 11-18
Sabato e Domenica su appuntamento scrivendo a laragionecentrapoco@gmail.com.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore