“Signora, l’acqua è inquinata”. Torna intorno a Malpensa la truffa agli anziani

È uno dei classici stratagemmi usati dai truffatori. La segnalazione del sindaco di Castano Giuseppe Pignatiello.

acqua pubblica rubinetto

Torna la truffa dell’acqua inquinata, questa volta nei dintorni di Malpensa, con casi segnalati a Castano Primo.

È uno dei trucchi “classici” usati dai truffatori, per intrufolarsi in casa, armeggiare, disorientare gli anziani e poi derubarli (se non persino convincerli a prelevare al Bancomat).

«Alcuni cittadini ci informano che questa mattina due soggetti non meglio identificabili invitavano alcuni cittadini a posizionare gli ori in frigorifero perché sarebbero passati nel pomeriggio a verificare una anomala situazione di inquinamento delle acque» dice il sindaco di Castano Giuseppe Pignatiello.

«Inoltre sempre in mattinata sono arrivate altre segnalazioni alla polizia locale di soggetti che chiedevano ad anziani bancomat e carte di credito con strani stratagemmi, inventando racconti inverosimile ma che in un momento di agitazione possono risultare credibili».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 Settembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore