Varese News

Aias Busto Arsizio accompagna figli e genitori con il progetto Se.Re.Ne.

Prende il via un nuovo servizio fornito grazie alla collaborazione con Fondazione Deloitte che mira a supportare le famiglie nei primi 36 mesi di vita del bambino

Riflessologia plantare mamma bambino

Aias Busto Arsizio allarga la sua rete e, in collaborazione con Fondazione Deloitte, lancia il progetto Se.re.ne., il servizio rete neonato. Lo slogan che accompagna l’iniziativa è molto significativo: “Ogni volta che nasce un bambino…nascono dei genitori”. Per il centro di Riabilitazione Neurologica e Psichiatrica dell’eta’ evolutiva si tratta di un nuovo tassello del grande mosaico che da 55 anni è un punto di riferimento per moltissime famiglie del territorio.

Il progetto prevede due linee di intervento. La prima prevede incontri individuali (mamma-bambino e papà-bambino, ogni due mesi) in contesto non medicalizzato, per famiglie con figli che non necessitano di intervento sanitario diretto e immediato ma per i quali si ritiene utile un monitoraggio e un supporto nei primi mesi di vita. Per esempio nei casi di nascita prematura, ritardo nel percorrere le tappe psicomotorie, attaccamento insicuro al seno. L’obiettivo, in questo caso, è quello di accompagnare i genitori nel superamento delle prime difficoltà che si possono incontrare

La seconda linea di intervento è più specifica e prevede incontri domiciliari mensili per neonati e bambini da 0 a 3 anni, con patologie complesse e/o disabilità, con conseguente presa in carico neuropsichiatrica. Questa azione interviene sull’adeguamento ambientale, sullo studio di proposte e di materiali utili, sul rientro a domicilio dopo degenze ospedaliere prolungate.

In entrambi i casi al centro ci sono i genitori e i figli. L’avvio del progetto era stato rimandato a causa del covid ma ora può finalmente prendere il largo e fornire un aiuto importante a molte famiglie. Le responsabili di Se.Re.Ne. sono la neuropsichiatra Sabrina Menini, responsabile medico del progetto, Alice Pagani e Michela Galimberti, terapiste della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva. I primi colloqui sono previsti già per il prossimo martedì. Per informazioni si può contattare la mail serene@aias-busto.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore