Varese News

É ufficiale: da novembre gli Usa accolgono i turisti vaccinati

L'8 novembre gli Stati Uniti riaprono le frontiere per i turisti vaccinati di Canada, Cina, Europa, Messico e Regno Unito

Stati Uniti Route 66

La notizia era nota già da qualche settimana, ma ora c’è la data ufficiale: dall’8 novembre gli Stati Uniti d’America riaprono le frontiere (sia via aerea sia via terra) per i turisti stranieri vaccinati proveniente da Canada, Messico, Regno Unito, Cina e Unione Europea.

A darne l’ufficialità il portavoce della Casa Bianca, Kevin Munoz, con un tweet, venerdì 15 ottobre.

Le frontiere statunitensi sono precluse a tutti i turisti da marzo 2020, dopo aver esteso il divieto di ingresso dalla Cina a tutti gli altri continenti.

Come viaggiare

I viaggiatori che prenderanno l’aereo dovranno munirsi, oltre al Green pass, anche di un tampone con esito negativo da effettuare almeno nelle 72 ore precedenti. I turisti sprovvisti del certificato di vaccinazione saranno rimandati indietro, mentre agli statunitensi non vaccinati è riservato un diverso trattamento: basterà presentare un risultato negativo del tampone.

Inoltre, come riporta Il Corriere della Sera, è autorizzato l’ingresso solo a chi è stato somministrato un vaccino autorizzato da Food and Drug Administration o approvati dall’Oms (dunque Pfizer, Moderna, Johnson&Johnson, AstraZeneca, Sinopharm e Sinovac); rimane quindi escluso il vaccino russo Sputnik.

di
Pubblicato il 17 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore