Varese News

Il richiamo dei federalisti: “No alla divisione, sì all’unità europea in un mondo globale”

La sezione di Gallarate del Movimento Federalista Europeo rilegge tre notizie di questi giorni e rilancia la battaglia per una Unione realmente unita. "Unico modo per affrontare un mondo sempre più interdipendente"

bandiera europa unione europea

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato della sezione di Gallarate del Movimento Federalista Europeo.

No al fascismo e alla divisione, Sì all’unità europea.

C’è un filo conduttore tra l’aggressione alla sede della CGIL di Roma, la lettera dei dodici paesi UE che chiedono alla Commissione di finanziare la costruzione di nuovi muri anti-migranti e la sentenza della Corte costituzionale polacca sul primato del diritto nazionale su quello europeo.

La Sezione di Gallarate del Movimento Federalista Europeo riconosce quel filo nell’obiettivo – comune a questi tre fatti – di fermare l’azione dell’Unione europea, come comunità di destino che, nella coesione e nell’interesse collettivo comune, trova la forza di fronteggiare meglio i nuovi equilibri geo-strategici che stanno spostandosi dall’Atlantico al Pacifico.
Il Recovery Plan ha posto le basi per orientare l’economia verso la transizione ambientale e sociale. La politica europea e quella nazionale devono dunque procedere di pari passo.

Contro questa prospettiva si muovono i movimenti dell’estrema destra e del sovranismo in nome della superiorità dell’interesse nazionale, idea fallace e anacronistica in un mondo sempre più interdipendente e con il continente asiatico che si configura come potente soggetto economico e politico.

Ottanta anni fa il Manifesto di Ventotene tracciò una originale linea di demarcazione tra il progresso e la conservazione, definendo quest’ultima come il campo di coloro che vogliono rimanere aggrappati al totem della sovranità assoluta del proprio stato (velenosa eredità del Novecento), indicando invece nel progresso il campo di coloro che vogliono condividere la sovranità politica al di là del proprio stato, facendo emergere i concetti di “comunità di destino” e “interessi generali per l’umanità”.

Il messaggio di Ventotene è valido ancor oggi e ci consente di condannare questi tre fatti come negazione della democrazia e dell’unità europea.

La sezione di Gallarate del
Movimento Federalista Europeo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore