Nidi gratis, bando da 10 milioni da Regione Lombardia a sostegno delle famiglie con reddito basso

Il finanziamento è destinato ai genitori con Isee ordinario/corrente inferiore o uguale a 20.000 euro

riapertura nidi e materne

«Dieci milioni di euro per azzerare le rette degli asili nidi, sia pubblici che privati, per le famiglie con un reddito basso. Questo il bando di Regione Lombardia, che aprirà lunedì 18 ottobre, e che darà un sostegno concreto ai nuclei familiari che ne hanno bisogno. Questa è una misura veramente concreta che arriva dalla Giunta di centrodestra in Regione».

Lo annuncia l’Assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità Alessandra Locatelli.

Il finanziamento è destinato ai genitori con Isee ordinario/corrente inferiore o uguale a 20.000 euro, ma anche a persone con Isee minori nel caso in cui il Comune lo richieda per l’applicazione della retta. La retta mensile, inoltre, dovrà essere superiore all’importo rimborsabile da Inps, pari a 272,72 euro.

«Attraverso questa misura Regione Lombardia prosegue il suo impegno nel sostenere concretamente le famiglie lombarde, con particolare attenzione ai nuclei in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. L’obiettivo è facilitare l’accesso ai servizi per la prima infanzia, rispondendo così ai bisogni di conciliazione vita-lavoro. Con uno stanziamento di 10 milioni di euro, anche quest’anno rinnoviamo una misura che negli anni ha aiutato tantissime famiglie, in quanto ha favorito la permanenza, l’inserimento e il re-inserimento nel mercato del lavoro, in particolare delle mamme. Le domande ammesse per il 2020/2021 sono state 6.452 e anche l’adesione da parte dei Comuni lombardi quest’anno è notevolmente incrementata” dichiara l’Assessore Locatelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore