A Cuggiono Claudia Pinelli presenta “Pino, vita accidentale di un anarchico”

Anpi Cuggiono-Inveruno e Acli, insieme ad Ecoistituto della Valle del Ticino propongono il bel film, tra documentario e opera di animazione, dedicato alla storia di Giuseppe Pinelli

Cuggiono generiche generico

Venerdì 3 dicembre ore 21 alla sala Le Radici e le Ali di Cuggiono verrà proiettato il film “Pino, vita accidentale di un anarchico“, alla presenza di Claudia Pinelli, la figlia di Giuseppe “Pino” Pinelli, morto innocente alla Questura di Milano.

L’iniziativa è della sezione Anpi Cuggiono-Inveruno e del circolo Acli di Cuggiono, insieme ad Ecoistituto della Valle del Ticino: viene proposto un bel film, tra documentario e opera di animazione, per la regia di Claudia Cipriani.

“Una storia che da ‘piccola’ e privata che si è fatta via via simbolo universale di ingiustizia” (G. Manin, Corriere della Sera)
“Un’animazione che rende questa storia quasi una favola da raccontare ai bambini” (E. Pettierre, TaxiDrivers)
“È un film necessario che vale da solo più di dieci inchieste, più di dieci saggi.” (Gian Mauro Costa, scrittore)

Appuntamento alla sala Le Radici e le Ali, via San Rocco 48, Cuggiono. Per l’accesso è necessario il green-pass.

Le radici e le ali: Santa Maria in Braida, la chiesa-museo di Cuggiono salvata due volte

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore