Dopo la pandemia riaprono tre tesori della Milano archeologica

I soci volontari del Touring Club Italiano tornano ad accogliere i visitatori all’Antiquarium Alda Levi, alla Cripta di San Giovanni in Conca e alla Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore

Dopo quasi due anni di assenza, a causa della lunga pausa imposta dal Covid-19, i soci volontari del Touring Club Italiano tornano ad accogliere i visitatori in tre luoghi simbolo della Milano archeologica.

Si tratta dell’Antiquarium Alda Levi (via E. De Amicis, 17) – primo luogo coinvolto, nel 2005, nel progetto Aperti per Voi del TCI – visitabile sabato 27 novembre dalle 10 alle 14 e a seguire dal martedì al sabato con gli stessi orari; della Cripta di San Giovanni in Conca (piazza Missori), visitabile sabato 27 novembre dalle 10 alle 13 e a seguire sabato 11 e sabato 18 dicembre dalle 14:30 alle 16:00; e della Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore (piazza San Nazaro in Brolo), comunemente conosciuta come la Basilica di San Nazaro in Brolo che sarà visitabile eccezionalmente sabato 27 e domenica 28 novembre dalle 10 alle 18 e a seguire ogni giovedì e venerdì dalle 15:30 alle 17:45.

Tre tesori nuovamente svelati che testimoniano le origini e la trasformazione millenaria della città e che riaprono finalmente le loro porte grazie anche alla preziosa accoglienza dei soci volontari del Touring Club Italiano e alla collaborazione con gli enti proprietari.

Ma non è tutto. Perché sabato 27 e domenica 28, dalle 10 alle 18, a Milano, gli stand TCI saranno in Piazza San Nazaro in Brolo e in Piazza San Fedele; il TCI sarà, inoltre, presente anche a Cesano Maderno (MB) in piazza Esedra. L’occasione sarà preziosa per scoprire dal vivo tutte le proposte di regali solidali firmati Touring e vivere una straordinaria esperienza di visita nei luoghi Aperti per Voi.

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 22 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore