Il Seregno fa visita a una Pro Patria che guarda al passaggio di proprietà

Nell’anticipo di sabato 20 novembre i tigrotti dovranno respingere gli assalti dei brianzoli, squadra neopromossa votata all’attacco e dal cartellino facile. Ultimi giorni per Patrizia Testa alla guida della società

Pro Patria - Fiorenzuola 0-1

Sei cartellini rossi nelle ultime sette partite: se ai giocatori (e agli ultrà) del Seregno è stato affidato il titolo di “spartani” è anche per la foga e dall’agone che i brianzoli mettono in ogni partita, esempio lampante è vittoria in 8 sul campo del Legnago di due settimane fa. Una statistica che nell’anticipo di sabato 20 novembre, valido per la quindicesima del Girone A di serie C, può ma non deve intimorire i tigrotti della Pro Patria.

I Biancoblu di Luca Prina stanno attraversando un momento tutt’altro che positivo, iniziando infatti novembre con il piede decisamente sbagliato, più da “micini impauriti” che feroci tigri, come testimoniato dalle due brutte sconfitte consecutive, tra il black out arrivato all’ultimo minuto contro il Fiorenzuola e “la caporetto” del Meda di appena sette giorni fa: il 4 a 1 imposto dal Renate, la peggior sconfitta stagionale per la squadra di Busto Arsizio. Senza dubbio sono giorni non facili in via Ca’ Bianca, anche perché oltre alla “mini-crisi” vissuta sul campo (ultima vittoria risale al 20 ottobre) la Pro Patria deve fare i conti con il passaggio di proprietà dalle mani della presidentessa uscente Patrizia Testa che ancora non si vuole sbilanciare sul futuro della società, affidando ai social unicamente messaggi d’amore per la creatura accudita nell’ultimo lustro.

Da bravi “strategoi” lacedemoni, i giocatori del Seregno sanno che questo è il momento buono per attaccare la preda ferita, che, almeno a livello iconografico, dovrebbe invece vedere la Pro Patria giocare il ruolo del predatore. Dopo essere riusciti a intimorire la capolista Suditirol, riuscendo pur nella sconfitta addirittura a segnare un gol (e questo è una notizia considerando che i bolzanesi dell’ex Javorcic di gol ne hanno incassati solo 3 in tutto il campionato), gli azzurri guadati da Mariani arriveranno così allo Speroni per giocarsi un’altra partita all’arma bianca, figli anche dei 14 punti (+1 sulla Pro Patria) sui 15 guadagnati negli ultimi cinque match.

L’anticipo delle 14:30 sarà una vera e propria battaglia che vedrà contrapposte due compagini alle prese con numerose squalifiche e assenze. Oltre agli infortunati Piu e Lombardoni, alla Pro Patria mancherà il suo mvp di inizio stagione Pierozzi – rosso diretto per chiara occasione da gol contro il Renate – e Saporetti (fuori per somma di diffide) mentre gli ospiti saranno privati di ben tre tasselli chiavi dello scacchiere, uno per reparto: il difensore Galeotafiore – autore del gol contro il Sudtirol prima della doppia ammonizione -, il centrocampista Gentile e la punta D’Andrea, quest’ultimo compagno di reparto del trequartista ex Chelsea St.Clair, scozzese classe 1998 di proprietà del Venezia da tenere d’occhio per la sua capacità di partire dall’esterno e accentrarsi tra le linee e le maglie delle difese, zona di campo particolarmente sofferta della Pro Patria come visto contro il Renate, quando l’espulsione e il gol di Galuppini sono praticamente arrivati di un’azione fotocopia.

A far reparto con St.Clair, in un 352 che si trasforma con facilità in un 3412 o 343 (a seconda di come si vuol leggere la posizione da “folletto” di StClair), ritornerà Cocco, miglior realizzatore della compagine brianzola insieme a Cernigoi grazie ai 4 gol realizzati. Numeri offensivi da non sottovalutare, soprattutto se paragonati a quelli della Pro Patria: nessun giocatore in 14 partite è stato in grado di superare più di 2 reti. I numeri vanno tuttavia interpretati e per fortuna il gioco del calcio si discosta della rigida e fredda statistica. Va infatti considerato che Prina non ha quasi mai avuto (né ha tuttora) a disposizione tutti gli attaccanti a disposizione. Il mister biellese ha sempre detto che in attacco tutti i suoi giocatori sono intercambiali e che non ci sono “ruoli già assegnati”, anche la coppia che finora sempre essersi mossa meglio – capace occupare meglio l’area di rigore – è stata quella schierata negli ultimi minuti contro il Fiorenzuola, nonostante la beffa del finale: Castelli-Parker, con ogni probabilità riproposta anche sabato visto l’assenza di Piu. Ma questo lo scopriremo solo sabato allo Speroni.

CLASSIFICA

Sudtirol 36 – Renate 29 – FeralpiSalò 28 – Padova 27 – AlbinoLeffe 21 – Triestina, Pro Vercelli 20 – Juventus U23  Lecco, Piacenza 17 – Trento, Fiorenzuola 16 – Seregno 15 – PRO PATRIA 14, Legnago, Mantova, Virtus Verona  14  – Pergolettese 13  – Giana Erminio 12 – Pro Sesto 12.

ARBITRI

Sarà Mattia Pascarella della Sezione di Nocera Inferiore ad arbitrare Pro Patria – Seregno, in programma per Sabato 20 Novembre alle ore 14.30 presso lo Stadio “Speroni” di Busto Arsizio. A completare la terna, gli assistenti Mattia Massimino della Sezione di Cuneo e Mirco Carpi Melchiorre della Sezione di Orvieto. Quarto Ufficiale Daniele Perenzoni della Sezione di Rovereto.

PREVENDITE 

Aurora Pro Patria 1919 comunica modalità di acquisto biglietti e apertura dei botteghini per assistere alla partita Aurora Pro Patria 1919 – U.S. 1913 Seregno Calcio, valevole per la Quindicesima Giornata del Campionato di Serie C 2021-2022, in programma per Sabato 20 Novembre, presso lo Stadio “Speroni” di Busto Arsizio, alle ore 14.30.

 

La prevendita è attiva online sul sito vivaticket.it e presso i punti vendita VIVATICKET:

Il Tabaccaio del Buon Gesù di Corso Sempione 16, Olgiate Olona.

Bar Savoia di Via XXII Marzo 2, Busto Arsizio.

 

Sarà possibile acquistare i biglietti presso i botteghini dello Stadio “C. Speroni” di Busto Arsizio Venerdì 19 Novembre dalle 17.00 alle 19.00 IL GIORNO DELLA PARTITASabato 20 Novembre, dalle 10.00 alle 12.30.

 

PREZZI BIGLIETTI

 

TRIBUNA CENTRALE: 30 euro (+ diritti di prevendita) – OVER 65: 25 euro (+ diritti di prevendita).

TRIBUNA LATERALE: 20 euro (+ diritti di prevendita) – OVER: 65: 15 euro (+ diritti di prevendita).

DISTINTI (POPOLARI COPERTI): 15 euro (+ diritti di prevendita) – OVER 65: 10 euro (+ diritti di prevendita).

POPOLARI LOCALI (POPOLARI SCOPERTI): 10 euro (+ diritti di prevendita) – OVER 65: 5 euro (+ diritti di prevendita).

SETTORE OSPITI: 10 euro (+ diritti di prevendita).

 

L’ingresso GRATUITO allo Stadio sarà consentito ai bambini che non hanno ancora compiuto i 10 anni e saranno disponibili SOLO ed ESCLUSIVAMENTE presso i botteghini dello Stadio “C. Speroni”.

 

La tifoseria ospite potrà acquistare i tagliandi, al costo di euro 10 + i diritti di prevendita, presso i seguenti punti vendita VIVATICKET:

Bar Gallo d’oro di Via Oriani 41/43, Seregno.

Solaris Lab di Corso della Libertà 58, Cesano Maderno.

Ticket Point di Via Cusani 113, Carate Brianza.

di marco.cippio.tresca@gmail.com
Pubblicato il 18 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore