I nipoti di Babbo Natale hanno già realizzato i desideri di 7.500 anziani in Rsa

L'iniziativa promossa dall'associazione Un sorriso in più ha coinvolto anche 23 rsa tra Varese e Provincia regalando attenzione, affetto e calore

Generica 2020

La quarta edizione di Nipoti di Babbo Natale è la manifestazione nata dall’associazione Un Sorriso in più di Guenzate per realizzare migliaia di desideri di altrettanti anziani ospiti nelle case di riposo di tutta Italia, sta per terminare: ad oggi sono stati realizzati i desideri di oltre 7.500 anziani ospiti di 324 case di riposo di tutta Italia, si cui 23 tra Varese e provincia, da Lavena Ponte Tresa a Saronno.
Le case di riposo che hanno partecipato sono:

  • Fo.c..r.i.s Fondazione Intercomunale Casa di Riposo Saronno
  • Casa di Riposo San Gaetano – Opera don Guanella, Caidate di Sumirago
  • Fondazione Domenico Bernacchi, Gavirate
  • Fondazione Giuseppe e Giuliana Ronzoni Onlus, Besozzo
  • Il Faggio Rosso, Casorate Sempione
  • Ispra Relais, Ispra
  • Istituto La Provvidenza, Busto Arsizio
  • Residenza Giardino, Lavena Ponte Tresa
  • Residenza Lago Maggiore, Portovaltravaglia
  • Rsa San Giacomo, Vedano Olona
  • Rsa San Luigi Gonzaga Gorla Minore, Gorla Minore
  • Villaggio Amico, Gerenzano
  • Villa Molina residenza per anziani, Varese

Gli ultimi desideri verranno pubblicati nei prossimi giorni fino ad esaurimento. Anche Giuseppe Maggio è nipote di Babbo Natale e ha esaudito il desiderio di Ortensia – 87 anni, in foto – che aveva chiesto “qualcuno che abbia il piacere di chiacchierare con me, qualcuno grazie al quale poter rivivere la stessa gioia di quando facevo la maestra”.
Giuseppe Maggio, attore, scrittore e nipote di Babbo Natale, ha realizzato il desiderio di Ortensia passando con lei un momento speciale.

Anche quest’anno l’iniziativa Nipoti di Babbo Natale ha rappresentato una delle poche opportunità di accedere alle case di riposo (in presenza o virtualmente), donando emozioni e calore reali agli anziani.
A partire dal lavoro sul desiderio, l’iniziativa ha promosso un significativo momento di ascolto dell’anziano, e ha permesso di rielaborare i vissuti dolorosi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici.

L’attesa del dono da parte dei nipoti di Babbo Natale ha assunto un valore ancora più speciale: è la piacevole sensazione di non essere dimenticati, di essere scelti da uno sconosciuto che si prende a cuore la tua felicità, è il piacere dell’attesa (che attribuisce un nuovo significato al tempo che scorre), è una speranza, uno sguardo al futuro.
La maggior parte delle richieste sono cose semplici, cose che richiamano momenti felici della storia degli anziani, emozioni delicate, a volte un’innocenza… quella di quel bambino che non ha mai avuto un trenino o una bambina che non ha mai avuto una bambola e ora li può chiedere a questi nipoti speciali.

Il sito www.nipotidibabbonatale.it raccoglie i desideri degli ospiti di case di riposo per anziani e dà la possibilità a chiunque di realizzarli, così tutti possono davvero rendere reale il sogno di un anziano che vive in casa di riposo.

Quest’edizione di Nipoti di Babbo Natale è realizzata grazie al sostegno di C. Tessile S.p.A. di Guanzate, Fondazione della Comunità Comasca Onlus, Serenity S.p.A. di Fino Mornasco e Arvato Services Italia s.r.l.
L’associazione Un Sorriso in Più Onlus da oltre 15 anni si impegna per portare benessere, gioia e calore umano alle persone più sole.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore