“AppUisp”, la tessera digitale a disposizione di tutti i soci Uisp

Il mondo UISP prosegue sulla strada della transizione tecnologica - 6 gennaio, la Motobefana e altre iniziative in Italia - "Pillole di movimento", quando lo sport è la cura

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP del 12 gennaio 2022

DAI TERRITORI – 6 gennaio: una Befana di solidarietà e inclusione
Calze e giochi nell’istituto penale minorile Fornelli del capoluogo pugliese. A portarle è stata Uisp Bari, nell’ambito dell’iniziativa “Porte aperte: auguri dallo sport”. Gli ospiti dell’istituto hanno ricevuto dei regali donati dal comune di Bari, come auspicio e speranza di un nuovo inizio fuori dalle mura. In queste settimane di festività, Uisp Bari ha tenuto nel penitenziario minorile una serie di appuntamenti portando il clima del Natale in carcere: serate musicali, karaoke, sessioni di danza latina e di hip hop, match calcistici, pallacanestro e tiro con l’arco. L’obiettivo è stato quello di porre l’attenzione dei ragazzi sulle proprie capacità, aiutandoli a scoprire attitudini e talenti che li aiutino a costruirsi un futuro fuori dal carcere.

Anche Uisp Umbria ha rispettato la tradizione dell’Epifania con la 25esima edizione della Motobefana, svoltasi nel pieno rispetto delle norme anti covid. La partenza, dal parcheggio di Borgo Novo di Perugia, ha visto in sella circa 90 motociclisti e motocicliste, diretti a Castiglione del Lago. Qui, è avvenuta la consegna di presidi sanitari e delle calze della Befana alle donne ospiti di Villa Nazarena, Centro Socio Riabilitativo che ospita donne con gravi disabilità psico-fisiche ed in condizioni di elevata o totale dipendenza.
“La Motobefana è una storica manifestazione Uisp rivolta al sociale. Purtroppo come tutto il comparto sportivo, a causa della pandemia soffre la crisi e le difficoltà, ma ce la mettiamo tutta per ribadire i valori dello sport sociale. La Motobefana è una dimostrazione che, nonostante le restrizioni degli ultimi giorni e l’impennata della pandemia, facciamo di tutto per portare avanti i valori sociali dello sport”, racconta invece Fabrizio Forsoni, presidente Uisp Umbria.

SOSTENIBILITÀ – AppUisp: servizi e informazioni con un clic

Cos’è l’AppUisp? Enrica Francini, responsabile nazionale del Dipartimento Sostenibilità e risorse, Bilancio e servizi Uisp: “L’AppUisp vuole essere un mezzo per il socio e al servizio del socio, ma nasce anche come la nostra tessera associativa. La nostra associazione è impegnata verso la transizione digitale ed ecologica, per questo iniziamo dal fondamentale strumento della tessera. Una tessera digitale, a disposizione sul proprio smartphone per ogni attività svolta nell’ambito della vasta rete associativa Uisp”.
Con l’AppUisp, oltre ad avere la tessera sempre disponibile in formato digitale, è possibile visualizzare le eventuali card formazione, i cartellini tecnici, le licenze di attività e dialogare con il broker assicurativo Marsh. L’AppUisp sarà inoltre presto integrata con nuove utilità, come ad esempio l’iscrizione on line ad attività ed eventi e per essere sempre aggiornati rispetto a tutte le notizie di interesse dell’intero sistema sportivo e sociale.
“Con l’utilizzo della ‘tessera digitale’ – aggiunge Francini – possiamo contribuire attivamente anche alla causa ambientale, iniziando con il risparmiare carta e non utilizzare plastiche”.

PROGETTI – Pillole di movimento: quando lo sport è la cura

“Pillole di movimento” è una campagna nazionale Uisp di contrasto alla sedentarietà e di promozione della cultura del movimento, a cui aderiscono 32 Comitati Uisp e da gennaio coinvolgerà oltre 220 Comuni italiani e 370 tra associazioni e società sportive dilettantistiche.
Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport nell’ambito del Bando EPS 2020 e attraverso le farmacie dei circuiti Gruppo Lloyds e Federfarma provinciali, partner del progetto, verranno distribuite alle persone di tutte le età, 480.000 confezioni di “Pillole di movimento”.
Le confezioni conterranno coupon gratuiti per oltre 1200 attività sportive e motorie in tutta Italia. Il bugiardino contenuto nella scatola, molto simile a quella di un farmaco da banco, consente di poter usufruire di un mese gratuito di attività fisica e verrà consegnato dal farmacista, come un medicinale. Il progetto è nato a Bologna nel 2010, grazie ad una rete tra Uisp, le Asl e le farmacie coinvolte. Un’idea vincente e innovativa, che si è affermata nel territorio e che grazie a questo progetto nazionale verrà lanciata per la prima volta a livello nazionale.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli su VareseNews

di
Pubblicato il 12 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore