Varese News

Apre il 7 febbraio il primo Centro del Riuso comunale di Busto Arsizio

Si trova all'interno del centro multiraccolta di via Tosi. A partire dal 31 gennaio, sarà già possibile, per chi fosse interessato al solo conferimento di beni, procedere con la consegna

centro del riuso malnate

Ci sono voluti diversi anni dall’ideazione alla realizzazione ma finalmente è arrivato il momento dell’inaugurazione (qui trovate il primo articolo che ne parlava nel 2017). E’ prevista per il prossimo 7 febbraio l’apertura, presso il Centro Multiraccolta di Via Tosi, del primo “Centro del Riuso” comunale della città, un punto presso il quale sarà possibile conferire beni di consumo ancora in buono stato e funzionanti che potranno, quindi, essere efficacemente riutilizzati (nella foto quello attivo a Malnate, ndr).

In un momento storico in cui la riduzione dell’impatto ambientale legato alla gestione dei rifiuti è particolarmente importante, una struttura di questo tipo ha l’obiettivo di prevenire lo spreco delle risorse tramite la promozione di un uso razionale delle stesse, prolungando il ciclo vitale dei beni in un’ottica di orientamento verso l’economia circolare.

Nello specifico, al Centro del Riuso, il cui accesso è consentito solo ai cittadini residenti all’interno del Comune di Busto Arsizio, potranno essere portati oggetti di vario tipo (mobili e elementi di arredo, elettrodomestici, vestiario, libri, utensili per lavori domestici e di giardinaggio, oggetti per sport e svago, stoviglie e suppellettili, passeggini, ecc.) che si trovino ancora in un buono stato (anche dal punto di vista igienico) e che funzionino ancora per gli usi, gli scopi e le finalità originarie senza dover subire manutenzioni di alcuna natura.

 Come funziona il centro del riuso di Busto Arsizio

I beni verranno conferiti gratuitamente, mentre per l’acquisto degli stessi l’acquirente dovrà provvedere al pagamento, secondo l’elenco prezzi definito e disponibile direttamente in loco oltre che sul sito internet di Agesp di un importo, seppur simbolico, che sarà unicamente utilizzato ai fini della normale gestione del Centro del Riuso.

Confermando anche che l’elenco completo dei beni conferibili e il regolamento della struttura saranno affissi presso il Centro stesso, oltreché pubblicati sul sito internet aziendale www.agesp.it, si precisa che al momento della consegna, gli oggetti saranno presi in esame dall’addetto alla ricezione, per la verifica delle condizioni generali degli stessi, il controllo, la valutazione del corretto stato e la funzionalità.

In vista dell’imminente apertura, dunque, si informa che, a partire dal 31 gennaio, sarà già possibile, per chi fosse interessato al solo conferimento di beni, procedere con la consegna, nei tempi e modi di cui al regolamento sopra richiamato (compresi gli orari di apertura), di cui si allega un estratto. Per informazioni: numero verde 800 439 040 / e-mail: igiene.ambientale@agesp.it

«Busto conferma la sua attenzione nei confronti dell’ambiente anche con questa iniziativa di educazione alla cultura del riciclo che, nel suo piccolo, si affianca al nuovo percorso verso l’economia circolare intrapreso da Neutalia con la gestione dell’impianto di termovalorizzazione di Borsano – afferma il sindaco Emanuele Antonelli –. La stessa struttura è un esempio di riciclo: come si ricorderà, era stata realizzata utilizzando materiale recuperato dalla ristrutturazione dei Molini Marzoli e posizionata in piazza san Giovanni per le attività promozionali legate ad Expo 2015 e per altre iniziative culturali».

«Abbiamo lavorato per realizzare un sistema circolare virtuoso che può contribuire a ridurre gli sprechi e la quantità di rifiuti da smaltire – afferma il consigliere delegato all’Ambiente Orazio Tallarida –. Oltre a contribuire alla tutela dell’ambiente, non si dimentichi l’aspetto sociale: i cittadini meno abbienti avranno la possibilità di acquisto, a prezzi contenuti, di beni di consumo usati, ma funzionanti e in condizioni di essere efficacemente riutilizzati».

«Siamo molto felici di poter finalmente rendere disponibile alla cittadinanza questo Centro – afferma Giampiero Reguzzoni, Amministratore Unico di AGESP S.p.A. – “segno tangibile dell’attenzione che la società da ma diretta e l’Amministrazione comunale pongono rispetto alle iniziative di alto valore ambientale. Le tempistiche di realizzazione sono state un po’ più dilatate del previsto, per criticità indipendenti da noi, ma tutto è stato gestito e risolto, ed oggi sono lieto di annunciare l’imminente apertura del Centro del Riuso. Desidero anche ringraziare i funzionari del Comune di Busto Arsizio che hanno prestato la loro
collaborazione per la buona riuscita del progetto, in particolare l’Arch. Roberto Brugnoni e la Dott.ssa Elena Lavelli».

«AGESP S.p.A. è da sempre ricettiva nei riguardi delle innovazioni e della tematiche “green” – aggiunge Gianfranco Carraro, Direttore Generale del Gruppo AGESP – “e anche questa novità rientra a pieno titolo nei progetti animati dal concetto di “economia circolare” e dall’orientamento all’ecosostenibilità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore