Da Samarate all’Ucraina, il viaggio del “convoglio solidale”

Cinque furgoni carichi di aiuti, farmaci e beni di prima necessità sono diretti verso il confine tra Ucraina e Polonia. Con i volontari anche il giornalista di VareseNews, Roberto Morandi

aiuti samarate ucraina

Un “convoglio solidale” per l’Ucraina è partito alle 5 del mattino di sabato 5 marzo, dalla piccola piazza di Verghera di Samarate. Con i volontari anche il giornalista di VareseNews, Roberto Morandi

Cinque furgoni, una quindicina di persone di diverse associazioni della zona intorno a Busto Arsizio e Gallarate. Direzione: Przemyśl, in Polonia meridionale, valico al confine con l’Ucraina, regione di Leopoli, dove saranno recuperate decine di bambini e mamme in fuga dalla guerra.

L’operazione coinvolge l’associazione Noi con Voi di base a Samarate, Banca del Tempo Gallarate, associazione Vita a colori (con sostegno di Comune e parrocchia di Arsago Seprio), la parrocchia bustocca di San Giuseppe e la Croce Rossa comitato di Busto. Ai cinque furgoni si aggiungerà un pullman, che caricherà i bambini e le mamme: sono i “bambini di Chernobyl” ospitato negli anni passati per soggiorni in Italia nella zona del Basso Varesotto.

A bordo dei mezzi diretto in Polonia ci sono kit di prima accoglienza con cibo e acqua, ma anche farmaci e vestiario, frutto della raccolta gestita da Banca del Tempo a Gallarate. A Samarate è stato preparato un primo punto di accoglienza attrezzato dal gruppo Genieri di Protezione Civile. Il viaggio da Samarate a Przemyśl è lungo quasi 1600 chilometri.

Nella città di confine da giorni stanno transitando migliaia di profughi, che proseguono poi con autobus o treni. La stazione e uno scalo merci fanno da principali hub di smistamento dei flussi di rifugiati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore