Intesa raggiunta tra Asst Valle Olona e medici per migliorare clima e condizioni di lavoro

Raggiunto un accordo per assegnare 15 incarichi di struttura semplice che vanno ad aggiungersi ai ruoli di alta e altissima professionalità. Garantito anche riconoscimento per gli incarichi più impegnativi

ospedale di busto

Il clima all’interno dell’ASST Valle Olona sta migliorando. Dopo le denunce del sindacato Anaao dei giorni scorsi, la direzione strategica e le sigle sindacali che rappresentano i medici hanno raggiunto un importante accordo sull’applicazione del contratto di lavoro e il riconoscimento di 15 incarichi di struttura semplice dipartimentale e semplice.

La Valle Olona, inoltre, è una delle poche realtà, a livello nazionale, ad aver introdotto la nuova figura apicale di “alta e altissima professionalità” che recupera in questo modo le strutture semplici andate perse a causa di parametri obbligatori che non si riescono più a rispettare. Si tratta di posizioni simili a quelle più strutturate che consentono un’opportunità professionale reale e gratificante. 

L’azienda e le parti sindacali hanno, quindi, firmato una dichiarazione da cui si evidenzia la soddisfazione reciproca per l’intesa raggiunta: « Con l’obiettivo di valorizzare le professionalità e per supportare i carichi di lavoro derivanti dalla pandemia e dall’elevato turn-over l’azienda, con la fattiva collaborazione delle Organizzazioni Sindacali della dirigenza sanitaria, prosegue nel processo di valorizzazione delle professionalità e nel riconoscimento dell’impegno profuso da parte del personale medico anche a supporto dell’attività specialistica di emergenza-urgenza richiesta dal sistema.

Nello specifico, si è già concordato e concluso il percorso di attribuzione di 400 incarichi dirigenziali di consulenza, studio e ricerca e di base in applicazione del CCNL 19.12.2019 e nel mese di marzo è stato avviato un primo percorso finalizzato all’attribuzione di 15 incarichi di Struttura Semplice Dipartimentale e di Struttura Semplice vacanti (in linea con i contenuti di quello che sarà il nuovo POAS) che va a completamento del processo di valorizzazione professionale che ha visto nei mesi scorsi l’attribuzione di oltre 32 incarichi di Altissima Professionalità anche a valenza dipartimentale a dirigenti medici e sanitari dell’ASST Valle Olona».

L’accordo raggiunto al tavolo sindacale, dopo un confronto schietto ma collaborativo,  definisce anche delle premialità maggiori per chi è impegnato nelle situazioni più delicate e pesanti come gli anestesisti, chiamati a girare sull’intera azienda, o i professionisti del pronto soccorso a cui vengono chiesti turni più impegnativi: « Nell’attuale fase post-pandemica tali progetti si sono affiancati ad altri istituti specifici contrattuali (aree a pagamento) finanziati con il bilancio dell’azienda sempre a riconoscimento e valorizzazione dell’impegno profuso dal suddetto personale. Parte sindacale e amministrazione, inoltre, stanno provvedendo alla condivisione di specifico accordo finalizzato alla remunerazione, mediante utilizzo di risorse contrattuali del servizio di guardia festiva/notturna svolto dai dirigenti medici delle Strutture che garantiscono le guardie interdivisionali mediche, chirurgiche e cardiologiche dei Presidi Ospedalieri di Saronno, Busto Arsizio, Gallarate e Somma Lombardo».

Il raggiungimento di un accordo soddisfacente arriva in un momento delicato per la Valle Olona che viene indicata, in uno studio di ANAAO, come l’azienda che ha registrato il più alto tasso di abbandono dei medici tra il 2016 e il 2020. Il clima collaborativo serve a rasserenare il clima anche in vista della ricerca di nuovo personale medico che potrà contare, dunque, su nuove opportunità di carriera e incentivi per prestazioni più problematiche.

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 22 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore