Varese News

L’esonero di Roijakkers, il virus che diventa meno pericoloso e l’appello per una Pasqua solidale nel podcast del 14 aprile

Le principali notizie scelte per voi dalla redazione che potete ascoltare sulle piattaforme Spreaker e Spotify

roijakkers

Le principali notizie di giovedì 14 aprile nel podcast quotidiano di VareseNews

Openjobmetis, esonero shock di Roijakkers: rotto il rapporto con la squadra

È un vero e proprio fulmine a ciel sereno quello che stamattina, giovedì 14 aprile, si è abbattuto sul mondo del basket biancorosso: Pallacanestro Varese ha comunicato infatti di aver sollevato Johan Roijakkers dall’incarico di allenatore della Openjobmetis con pochissime parole, «a causa di una condotta non in linea con i princìpi del club». La guida tecnica della squadra è stata quindi affidata ad Alberto Seravalli, l’assistente di Roijakkers (e prima ancora di Vertemati) che aveva già diretto i giocatori in occasione della prima gara con Venezia quando l’olandese, appena ingaggiato, sedette in tribuna.

Stabile l’ondata pandemica: il tasso di contagio costante da quattro settimane

Resta stabile l’incidenza di contagi nella nostra provincia. Nell’ultimo mese si è mantenuto costante appena sopra i 600 casi ogni 100.000 abitanti, con una lieve diminuzione nell’ultima settimana passando da 606 a 604. Dal confronto con l’andamento pandemico con lo stesso periodo del 2021 continua a evidenziarsi un indice di contagio maggiore a fronte, però, di un’occupazione di posti letto in ospedale nettamente inferiore. Come ha sottolineato il dottor Giuseppe Catanoso, direttore sanitario di Ats Insubria, la minor pressione ospedaliera è legata ai buoni risultati della campagna vaccinale e a un virus che, continuando a mutare, mostra ora una pericolosità inferiore.

Arriva a Varese il bike sharing “potenziato”, pedalare in città non è mai stato così facile

A Varese torna il servizio di mobilità sostenibile delle bici in condivisioneUn servizio nato nel 2008, con i mondiali di ciclismo, ma ora rinnovato con bici tradizionali (Definite “muscolari” dall’assessore alla Mobilità, con una definizione evocativa, per la città…)  e a pedalata assistita. L’altra novità e il consistente aumento del numero di stazioni: 25 punti di prelievo dal centro all’università, ventidue stazioni già attive, 100 biciclette di cui 30 a pedalata assistita. l’abbonamento annuale al servizio sarà gratuito per tutti i cittadini per i primi 4 mesi dall’attivazione del servizio. L’unica spesa che verrà richiesta è una prima ricarica di 5 euro. Tale abbonemanto resterà poi gratuito per i nuclei familiari, i giovani fino a 27 anni, studenti e docenti universitari

“Salviamo la brughiera del Gaggio dall’espansione di Malpensa”

Le associazioni ambientaliste schierate a fianco del Parco del Ticino per fermare l’espansione dell’area cargo fuori dal sedime aeroportuale come previsto dal Masterplan 2035 di Malpensa e per salvare quarantaquattro ettari di brughiera minacciati dal cemento e dalle merci. È necessario un atto di responsabilità da parte delle autorità coinvolte – dichiarano Legambiente Lombardia, WWF, Lipu e FAI – e concedere più tempo per ragionare sulle alternative, cercando tutti i modi possibili per evitare la distruzione della brughiera. Associazioni ambientaliste e mondo scientifico si oppongono con forza a questa ipotesi e chiedono che tutti quelli che hanno a cuore le sorti della Brughiera e del Parco del Ticino facciano sentire il loro appoggio firmando una petizione popolare.

Da un lato maggiori richieste, dall’altro meno donazioni. La prima giornata di raccolta di cibo per la cena di Pasqua solidale a Busto Arsizio ha fatto suonare l’allarme tra i giovani volontari di “Diamoci una Mano”, la realtà che da anni organizza questa iniziativa durante le feste per consentire a tutti -anche a chi vive in un periodo di difficoltà- di trascorrere giornate serene. Così per la seconda giornata di raccolta, prevista per venerdì 15 aprile, l’appello è quello a partecipare in massa. Il ritiro sarà dalle 16 alle 18 presso l’oratorio San Luigi di Sacconago (ingresso da via Ortigara 46 a Busto Arsizio) e con questo si spera di salvare la cena di Pasqua. Per questo appuntamento sarà ritirato sia il cibo a lunga conservazione e sia il cibo caldo che le persone vorranno portare.

Potete ascoltare il podcast sulle piattaforme Spreaker e Spotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore