Dal kung fu all’atletica: Samarate premia le sue eccellenze nello sport

Dalla staffetta al salto con l'asta, gli atleti di Samverga sono stati ricevuti in municipio. Con loro anche Davide Aspesi, atleta di Kung Fu over 50 che ha ricevuto cinque ori e un bronzo

atleti smverga e kungfu Samarate maggio 2022

Anche Samarate ha i suoi Tortu, Jacobs, Patta e Desalu, il quartetto d’oro della staffetta 4×100 che ha fatto sognare gli italiani alle olimpiadi di Tokyo la scorsa estate: Riccardo Suardi, Paolo Brogioli, Mattia Marcato e Jordan Tenorio dell’asd nuova atletica Samverga quest’anno hanno vinto due titoli provinciali, distinguendosi proprio nella staffetta 4×100.

E ieri, lunedì 30 maggio, sono stati ricevuti in Comune a Samarate dal sindaco, Enrico Puricelli, e dall’assessore allo Sport, Stefano Bertagnoli, insieme ad altri atleti della Samverga, Mirko Luzzu (che ha vinto il titolo provinciale nel lancio del giavellotto) e Greta Ielmini (seconda nel salto con l’asta).

«Fortunatamente siamo ancora riuniti a celebrare le eccellenze sportive, ancora un altro anno da protagonisti dello sport sovracomunale. Sono contento che la nostra cittadina va bene, le nostre associazioni sportive stanno andando bene e speriamo che l’amministrazione sia d’aiuto», ha commentato l’assessore.

I talenti dell’atletica

«Siamo contentissimi», ha commentato il presidente Angelo Brogioli, «soprattutto perché questi risultati arrivano dopo due anni di Covid 19 in cui non siamo riusciti a collaborare con le scuole e fare scouting di talenti». Importantissimi i risultati ottenuti nella staffetta («una specialità difficile per le società piccole come noi. Abbiamo vinto tutte le gare in provincia, mentre siamo arrivati terzi a livello regionale dietro Brescia e Pro Patria Milano»), così come nel salto con l’asta, dato che «è la prima volta che l’abbiamo come specialità a Samarate».

Entusiasta anche l’assessore allo Sport Bertagnoli: «É un motivo d’orgoglio, perché molti sport sono stati trascinati dall’effetto Olimpiadi; il fatto che ci siano sul territorio sport diversi dal calcio, vuol dire che c’è la mentalità professionale e la presenza di grandi insegnanti», ricordando la costruzione della posta d’atletica a Verghera finanziata dai fondi del Pnrr.

«Grazie per portare in alto il nome della città», ha concluso il primo cittadino.

Una vita per il Kung fu

Lo sport, però, non è solo per i giovani e lo dimostra Davide Aspesi, l’atleta over 50 più medagliato di Samarate, accolto anche lui in municipio insieme ai ragazzi: solo quest’anno ha già ottenuto cinque ori e un bronzo nella categoria Chay Lee Fut, uno stile antichissimo del Kung Fu, gareggiando per l’asd centro studi Kung Fu di Ferno.

Allievo del maestro Gianni Nese, ha iniziato con le arti marziali quando aveva quattordici anni: «Negli anni novanta ero arrivato quarto agli europei e doveva andare ai mondiali in Argentina, ma poi non sono andato». A ventun anni la vita lo ha portato altrove, tra il lavoro, la famiglia e il trasferimento in un’altra città, allontanandolo dalla palestra fernese, ma “il primo amore” non lo ha mai abbandonato.

Così, qualche anno fa, ha ripreso ad allenarsi nella sua vecchia palestra, sotto gli insegnamenti del maestro Nese, trasferendo la passione anche ai suoi due figli.

Nella prima parte del 2022 i risultati sono già arrivati e hanno ripagato lo sforzo e il duro allenamento: nel trofeo internazionale Città di Ferno è arrivato primo nella forma individuale a mani nude e in quella ad armi corte a marzo; a fine aprile a Bergamo è stato il primo classificato nella forma individuale a mani nude.

L’ultimo risultato è arrivato nel trofeo a Cuneo, conquistando il posto da primo nella forma individuale ad armi corte e terzo nelle mani nude.

«Oltre i cinquant’anni si può rimettersi in gioco e ottenere anche risultati. Ringrazio il maestro Gianni Nese, che mi ha seguito con passione», ha affermato Aspesi. «Quando c’è la passione non c’è limite dell’età che tenga», ha commentato Bertagnoli.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 31 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore