Varese News

Inizia il mese del libro a Busto Arsizio tra BA Book e la rassegna di poesia

Dal 12 al 22 maggio tantissimi eventi. Si parte con la poesia, in memoria di Marisa Ferrario Denna e si prosegue con il Festival del libro e dell'editoria con 35 scrittori

ba book 2022 biblioteca busto arsizio

Sarà inaugurata il 15 maggio alle 10.00, con la presentazione della mostra “La peste alla Capitolare: corsi e ricorsi”, l’edizione 2022 di BA Book, il Festival del Libro e dell’Editoria organizzato dall’associazione Amici della Biblioteca Capitolare in collaborazione con a comune di Busto Arsizio – Assessorato alla cultura, identità e sviluppo economico – e il Tavolo Letteratura che si compone di 8 librerie, 8 case editrici, 2 associazioni, 2 biblioteche.

Il Festival, che proporrà eventi fino al 22 maggio, vuole rappresentare un vero e proprio tributo al libro in tutte le sue possibili declinazioni. Un ritorno atteso dopo il grande successo riscosso lo scorso anno, uno dei primi eventi in presenza dopo il lungo inverno pandemico che aveva ridotto al minimo i momenti di cultura e socialità.

ba book 2022 biblioteca busto arsizio

BA Book 2022 rientra nel progetto “Reading Busto, Leggere in città, leggere la città” sostenuto da Fondazione Cariplo, che si pone tra gli obiettivi quello di promuovere la lettura come abitudine sociale diffusa e riconosciuta.

I numeri di BA Book 2022 mostrano l’ampiezza dell’evento con i suoi 35 autori, le sue 27 presentazioni di cui 5 dedicate ai bambini oltre a 6 eventi esperienziali per adulti e bambini e i 5 eventi collaterali che porteranno il festival tra le vie della città.

Tra i tanti nomi che quest’anno saranno presenti citiamo quelli del noto giornalista e inviato internazionale (Usa e Cina) Federico Rampini, la scrittrice e giornalista televisiva Daria Bignardi, Gemma Calabresi, vedova del commissario di Polizia ucciso da militanti di estrema sinistra durante gli anni di piombo, e il giornalista Massimo Fini.

QUI TUTTO IL PROGRAMMA DI BA BOOK 2022

All’interno del BA Book, il 21 maggio alle ore 10.00 presentazione del volume di Roberto Romano “Crespi. Origini, fortuna e tramonto di una dinastia lombarda” Subito dopo la presentazione, visita guidata al Museo del Tessile dalle 11.30 alle 12.30. 25 posti disponibili-prenotazioni tramite Eventbrite. L’ingresso agli eventi è gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbrite.

L’evento è stato presentato questa mattina all’interno della sala più bella della biblioteca di Busto Arsizio, dedicata a Piero Monaco, alla presenza di librai, editori e bibliotecari che hanno reso possibile questo evento grazie al loro impegno. A loro l’assessore alla Cultura Manuela Maffioli ha voluto dedicare un particolare ringraziamento: «Oggi il mondo libro rappresenta in questa realtà 8 librerie, 8 case editrici, 2 associazioni. Sono un patrimonio che non potevamo non mettere in sinergia con l’ambizione alta, ma doverosa, di portare in questa città un festival di altissimo livello».

LA RASSEGNA DI POESIA DEDICATA A MARISA FERRARIO DENNA

Ad anticipare il festival (12-13-14 maggio) ci sarà la rassegna di poesia dedicata alla memoria della apprezzata insegnante, scrittrice e poetessa bustocca, premio internazionale “E. Montale” per l’inedito, scomparsa nel 2016. L’organizzazione è a cura dall’Amministrazione comunale, nell’ambito del progetto “Reading in Busto, Leggere in città, leggere la città”, realizzato in collaborazione con Fondazione Cariplo e Noi del Tosi e molte realtà associative del territorio allo scopo di promuovere la lettura.

IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA DI POESIA

L’iter per la donazione del “Fondo Denna” alla biblioteca civica di Busto Arsizio, preannunciato lo scorso anno, giunge oggi a felice compimento. Il fondo, recuperato da Antonio Maria Pecchini e riordinato con la collaborazione di Nomos Edizioni. è
parte dell’Archivio Marisa Ferrario Denna”, non ancora interamente ricostruito (scritti inediti, appunti, lezioni, effetti personali) e del quale lo stesso Pecchini è custode e curatore.

Cosi, a sei anni dalla scomparsa della poetessa bustocca, viene finalmente ricostituita parte della biblioteca personale di Marisa Ferrario Denna, andata inizialmente dispersa. Il Fondo, infatti, – composto da circa 4000 pezzi tra volumi e riviste – raccoglie l’intera sezione della biblioteca personale di Marisa Ferrario Denna a tema poetico, ambito al quale la poetessa ha dedicato la
vita tra anni di studio e attività editoriale come autrice, critica e curatrice.

A completamento della necessaria opera di ricostruzione della memoria di Marisa Ferrario Denna è in preparazione una monografia dedicata alla sua attività poetica e letteraria, curata da Silvio Ramat (Università di Padova) e con testi critici di Silvio Raffo e Antonio Pecchini.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore