Varese News

Progitec è la nuova azienda che si occuperà dei rifiuti a Samarate e Cardano

L'azienda di Castel di Judica subentra alla San Germano dopo sette anni

raccolta rifiuti

A partire da mercoledì 1 giugno sarà l’azienda Progitec srl ad occuparsi dello smaltimento rifiuti di Samarate e Cardano al Campo: l’azienda di Castel di Judica (Catania) subentrerà a San Germano dopo sette anni di lavoro. La base operativa dell’azienda sarà a Samarate e gli interventi di urgenza saranno più rapidi (in via Beata Giuliana)

«È stata fatta una gara economicamente più vantaggiosa: c’erano offerte di natura tecnica ed economica», spiega l’assessore all’Urbanistica ed ecologia, Luciano Pozzi, «ha vinto la Progitec di Castel di Judica di Catania, importo gara di circa 1 milione 114mila euro e Progitec ha avuto il miglior risultato della scontistica (7,78% che equivale a 95 mila euro sul canone)».

 Cosa succederà adesso? «Domani è l’ultimo giorno per la San Germano; l’appalto vinto dura cinque anni con sei mesi di possibile proroga. Il passaggio è stato pensato come meno impattante possibile. I cittadini vedranno come prima cosa i nuovi mezzi (17, comprese due spazzatrici) migliori e meno impattanti dal punto di vista ecologico perché sono ibridizzati. Hanno un minor consumo e minor impatto dal punto di vista delle emissioni inquinanti e quelle sonore; tutti i mezzi sono controllati con gps e gestione flotte per ottimizzare i percorsi; l’amministrazione userà una app per segnalazioni sulla presenza della spazzatrice ai cittadini».

L’aspettativa è piuttosto alta: «Ci aspettiamo un miglioramento della pulizia del centro grazie all’utilizzo delle due spazzatrici più adatte e agili alla pulizia dei centri urbani, insieme a un aspiratore elettrico che sostituisce il vecchio bidone. I mezzi saranno dotati di gps per la tracciabilità. Gli operatori di San germano avranno un periodo di training e in qualche settimana avremo un miglioramento della pulizia».

La tracciabilità

La novità più grossa consisterà nella raccolta della frazione indifferenziata tramite microchip, «con l’obiettivo di aumentare la quantità di rifiuti differenziato che va allo smaltimento al termovalorizzatore». Un’altra novità sarà la nuova isola, alternativamente a Samarate e a Cardano, che consentirà di individuare il tipo di rifiuto che viene portato.

«Hanno anche proposto la diminuzione della produzione di rifiuto, come la distribuzione di pannolini riutilizzabil – continua l’assessore – finora abbiamo avuto degli incontri con la società che puntavano al passaggio più morbido possibile, nelle prossime settimane verificheremo gli aspetti del capitolato».

Il calendario della raccolta rifiuti non cambia, i samaratesi continueranno con la raccolta di rifiuti cui sono abituati.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 30 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore