Varese News

“A Cassano Fratelli d’Italia ha rotto l’unità del centrodestra”

Forza Italia attacca i "cugini" di Giorgia Meloni che non hanno confermato l'alleanza politica e si sono schierati con Poliseno. "Noi sosteniamo Osvaldo Coghi, sia per la sua lunga esperienza che per senso di appartenenza"

Forza Italia Cassano

Forza Italia fa quadrato alla vigilia del voto. Manca una settimana alle urne e i forzisti sono impegnatissimi a sostegno di Osvaldo Coghi, sostenuto anche dalla lista della Lega. Si ritrovano insieme Lega e Forza Italia, dopo dieci anni di rottura dell’alleanza, ma all’appello non c’è tutto il centrodestra ed è questo dato politico che viene sottolineato: «Forza Italia, Lega e Noi con l’Italia uniti nell’interesse della città, c’è profondo rammarico per la scelta di Fratelli d’Italia di rompere l’unità della nostra coalizione a Cassano Magnago, consapevoli che insieme avremmo potuto portare il modello vincente che governa in molte realtà amministrative e comunali lombarde e non solo» dicono dalle file azzurre.

Competizione interna all’ultimo voto, in uno scenario (con cinque candidati) in cui nessuno può dare per scontato il passaggio al secondo turno del 26 giugno.
Anche nell’ultimo weekend Forza Italia si è appunto fatta vedere in forze come partito: tra i molti militanti accorsi al gazebo azzurro anche il commissario provinciale, senatore Giacomo Caliendo con l’onorevole Giusy Versace oltre al vice commissario Giuseppe Taldone, la responsabile di Azzurro Donna provinciale Rosa Tagliani, anche il vice responsabile enti locali Pietro Zappamiglio, il responsabile organizzativo Luigi Landolfi, i responsabili di area Gabriele Moltrasi, Nadia Dal Secco e Rosario Tramontana, Milena Melato responsabile dipartimento turismo di Forza Italia.

«Da parte nostra un sostegno convinto al candidato sindaco Osvaldo Coghi sia per la sua lunga esperienza che per senso di appartenenza nell’interesse esclusivo della città. L’appello al voto in vista di domenica prossima è quello perciò di sostenere la sua lista che offre ai cittadini un programma elettorale completo e volto al bene comune».

Nel weekend c’è stata anche l’inaugurazione del “Bosco di città”, il nuovo parco urbano da 55mila metri quadri che aveva messo d’accordo un po’ tutti e che tutti hanno in qualche modo rivendicato, ma prima di tutti i due gruppi “eredi” dell’amministrazione uscente, da un lato il gruppo di Nicola Poliseno con il candidato Pietro Ottaviani, dall’altro il gruppo Forza Italia-Lega con Coghi (senza dimenticare Tommaso Police, che in campagna elettorale ha rivendicato l’approccio collaborativo del centrosinistra per la città).

Si discute di programmi, ma anche le schermaglie politiche in senso stretto hanno il loro spazio. E stasera arriva Ignazio La Russa: chissà se dal leader milanese di Fratelli d’Italia arriverà una risposta alle critiche forziste.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 06 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore