Varese News

È morto l’uomo investito un anno fa in via Torino a Gallarate

Non si era mai svegliato dal coma, dopo che era stato travolto nei dintorni di casa. La famiglia, dopo un anno difficile, sta ancora chiedendo il risarcimento all'assicurazione

gallarate generico

È morto, a distanza di un anno, il 73enne travolto il 13 maggio 2021 in via Torino a Gallarate: Giuseppe Spitaleri, residente in città, non si era mai svegliato, era rimasto in coma dopo l’incidente.

Il decesso è avvenuto lunedì, a quasi tredici mesi dall’investimento, avvenuto poco lontano dalla sua abitazione, alle porte del quartiere Arnate.

L’incidente e il successivo, doloroso decorso sono stati una tragedia che ha provato duramente la famiglia, sul piano personale, come spiega l’avvocato Pietro Romano, il legale che assiste i figli. «La famiglia ancora attende  il risarcimento e a distanza di un anno non ha ottenuto alcuna provvisionale» spiega Romano.

Il legale definisce «indecente» il comportamento della compagnia assicurativa da cui la famiglia attende il risarcimento. «In una prima fase ci hanno chiesto il certificato di guarigione, nonostante avessimo spiegato la delicata situazione. Poi, dopo un mio intervento, ci è stata ancora richiesta la visita presso la sede di Milano: un’assurdità, visto che il signor Spitaleri era immobilizzato e senza alcuna possibilità di trasferimento».

L’uomo era stato ricoverato in una struttura di lunga degenza in città, in questo lungo anno che per la famiglia è stato un calvario. L’episodio ricorda ancora una volta come dietro a singoli incidenti – anche se non immediatamente mortali – si celi spesso un decorso particolarmente doloroso.

Via Torino è una delle vie di Gallarate con il maggior numero di incidenti mortali nell’ultimo ventennio, con il coinvolgimento di pedoni, ciclisti, motociclisti, automobilisti. Anche in termini assoluti – guardando dati degli ultimi anni – si conferma una delle vie con più incidenti in generale, insieme a viale Milano.

di
Pubblicato il 06 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore