Gli agenti di Ferno non bastano, per l’estate a Malpensa arrivano vigili da Busto e Gallarate

Il Terminal 1 è in territorio del piccolo paese vicino. Dal 1° luglio, per "coprire" i turni dell'estate, arrivano rinforzi dalla zona circostante

malpensa polizia locale

«I vigili di Ferno, da soli, non ce la fanno a coprire la zona di Malpensa».
La richiesta di aiuto è arrivata durante l’ultimo incontro in Prefettura a Varese, dedicato prima di tutto al problema dei taxisti abusivi, fenomeno che ha visto diversi interventi nel tempo da parte soprattutto di Polizia e Guardia di Finanza.

Se in un aeroporto internazionale la presenza delle Forze dell’Ordine è ampia, per altri servizi – come viabilità e gestione della sosta – tutto ricade sulle spalle dei Comuni che hanno competenza sui singoli pezzi di territorio. Che sono oggi principalmente due: Ferno, per quanto riguarda il Terminal 1, e Somma Lombardo, che ha invece competenza sul T2.

Se il Terminal 2 chiuso non pone enormi problemi, diverso è gestire il T1: nell’incontro in Prefettura “è emersa la difficoltà del Comune di Ferno a presidiare da solo, con il proprio personale, il territorio di Malpensa, ponendosi la problematica principalmente per i turni nei giorni festivi”.

Fino allo scorso anno Ferno costituiva con la vicina Lonate Pozzolo un’Unione di Comuni, che tra le (poche) funzioni in carico aveva anche quella di Polizia Locale. Ora l’Unione è stata sciolta e il piccolo comando di Ferno – più che dimezzato, in sostanza – deve fare tutto da solo, con quattro soli agenti sul campo.
Spesso scattano gli straordinari,
ma trattandosi di lavoro da svolgersi oltre l’orario ordinario, vi è il limite del numero massimo di ore giornaliere che un lavoratore può svolgere. In secondo luogo, il momento più delicato dell’anno è il periodo estivo, quando c’è il massimo traffico in aeroporto ma anche quando c’è il problema dell’organizzazione della turnazione per le ferie del personale.

A questo punto in Prefettura si è proposto di coinvolgere nella collaborazione anche altri Comuni della provincia, soprattutto quelli più vicini allo scalo aeroportuale. “Anche le forze dell’ordine hanno manifestato la disponibilità a collaborare nel progetto tramite interventi al bisogno”.

Generico 13 Jun 2022

C’è già una bozza del protocollo di intesa stilato per realizzare la collaborazione dei servizi di polizia locale nell’area dell’aeroporto di Malpensa: avrà decorrenza dall’1 luglio 2022, sarà sottoscritto in data 30 giugno 2022 presso la direzione aeroportuale dell’ENAC tra la società SEA, il Prefetto della provincia di Varese, l’assessore alla sicurezza della Regione Lombardia, l’ENAC e i Comuni della provincia che aderiranno al progetto.

Allo stato attuale sono coinvolti i comandi dei Comuni di Busto Arsizio e Gallarate, ma non è detto che si aggiungano anche altri agenti da altre cittadine della zona. Capofila sarà Ferno, il coordinamento sarà garantito dal comandante della Polizia Locale, Emanuele Mattei. «Pur essendo il Comune più piccolo avremo questo compito importante» dice il comandante Mattei.
Gli straordinari del personale saranno pagati da Sea, essendo l’impegno orientato tutto all’aeroporto.

«Con un notevole sforzo da parte del comando abbiamo dato disponibilità a fronte della richiesta del Prefetto e dell’assessore regionale De Corato» dice l’assessore alla sicurezza di Gallarate Francesca Caruso. «Operiamo in una logica di rete, di sostegno nei momenti di difficoltà: oggi siamo noi a fornire aiuto, se in futuro ci sarà bisogno contiamo che avremo noi sostegno. Sapendo che si tratta di uno sforzo significativo, chiediamo che anche altri Comuni facciano la loro parte».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 17 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore