Varese News

Maltrattamenti e violenza all’ex moglie, in manette un 41enne a Gallarate

Le indagini sono partite da una denuncia della ex consorte. Sabato l'arresto su ordinanza del giudice di Busto Arsizio

polizia di stato gallarate commissariato volante

Maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, violenza sessuale e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Sono le accuse pesanti a carico di un quarantunenne albanese residente a Gallarate, finito in manette sulla base di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Busto Arsizio, su proposta del Pm e sulla base degli elementi raccolti dagli agenti del Commissariato di Gallarate.

A fine maggio, infatti, una giovane donna albanese si era presentata al Commissariato per sporgere denuncia-querela nei confronti dell’oramai ex consorte, raccontando agli agenti una triste storia fatta di abusi, lesioni fisiche, umiliazioni e vessazioni perpetrate in suo danno sin dai tempi del fidanzamento. Orrori culminati nell’ultimo periodo in vere e proprie violenze sessuali.

La donna ha proseguito il proprio racconto, sottolineando che anche una volta ottenuta la separazione dal proprio aguzzino, non sono finite le vessazioni; quest’ultimo, infatti, perseverando nel suo atteggiamento vessatorio non ha abbandonato il domicilio coniugale così come impostogli dal Tribunale Civile di Busto Arsizio, e non ha mai versato quanto dovuto per il mantenimento dei due figli minori.

Gli investigatori gallaratesi, coordinati dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, hanno immediatamente dato inizio alle indagini del caso, arrivando a raccogliere “incontrovertibili riscontri alle affermazioni della donna”.

L’impianto probatorio messo a disposizione del P.M. titolare delle indagini ha permesso a quest’ultimo di richiedere ed ottenere dal G.I.P. l’emissione della misura restrittiva, ritenuta fondata dal giudice.

L’ordinanza è stata poi eseguita sabato 11 giugno dagli agenti della Sezione di Polizia Giudiziaria del Commissariato gallaratese. diretto dal vicequestore Luigi Marsico. L’uomo è finito in carcere a Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore