Varese News

Patto tra Guardia di Finanza, Comune e Provincia di Varese a garanzia dei fondi del PNRR

Grazie a un protocollo sottoscritto dalla GDF con il sindaco Galimberti e il Presidente della Provincia Antonelli, ci saranno controlli preventivi su chi parteciperà ai bandi per i progetti legati al piano di ripresa e resilienza

Stanno per arrivare i fondi legati al PNRR. Tanti soldi per interventi o iniziative che permetteranno di dare nuovo slancio alle attività degli enti pubblici e per il futuro dei territori. Il rischio che, dove ci sia tanto denaro, aumenti l’interesse di personaggi o società irregolari, mafiose e illegittime aumenta in modo esponenziale. Per garantire gli investimenti e, soprattutto, i risultati futuri, il Comune di Varese insieme alla Provincia hanno sottoscritto un protocollo con la Guardia di Finanza. « Abbiamo chiesto controlli preventivi che blocchino infiltrazioni illecite ed evitino, all’enorme quantità di denaro pubblico in arrivo, di trovare destinazioni inopportune e illegali – ha spiegato il sindaco di Varese Davide Galimberti – Questa collaborazione, dunque, ci permetterà di prevenire fenomeni di criminalità aumentando l’effetto benefico del PNRR».

L’intervento della Guardia di Finanza non rallenterà l’iter burocratico dei bandi perchè avverrà in parallelo con le verifiche e i controlli amministrativi: « La nostra attività di polizia economica già è dedicata al contrasti degli illeciti in materia di spesa pubblica – ha spiegato il generale della Guardia di Finanza Crescenzo Sciaraffa – Con questo accordo, noi punteremo le nostre priorità operative proprio su queste esigenze di tutela economico finanziaria del territorio.  I controlli avverranno sulla base delle informazioni che le amministrazioni locali ci daranno. Utilizzeremo le banche dati nazionali e internazionali che verranno esplorate attraverso sistemi informatici moderni. Verrà utilizzato, per esempio, lo strumento di indagine chiamato “Molecola” che ci permette di scandagliare tutte le banche dati con il solo codice fiscale dell’utente. Così, abbiamo una fotografia precisa di qualsiasi operazione e pagamento abbia fatto in tutta Italia e anche all’estero».

Il  protocollo deciso dalla giunta di Varese verrà adottato anche da quella del Comune di Busto il cui sindaco Emanuele Antonelli l’ha sottoscritto per Villa Recalcati : « È un protocollo che suggeriremo anche a tutti i sindaci del Varesotto. Noi abbiamo molte responsabilità in quanto primi cittadini. Sapere di poter contare sui controlli della Guardia di Finanza a garanzia delle nostre scelte è sicuramente importante. Questi sono soldi che dovranno rivelarsi un motore e trasformarsi in opere di valore perchè peseranno sui nostri figli. Abbiamo una precisa responsabilità per le generazioni future quindi ben vengano accordi pensati proprio per garantire l’utilizzo nel migliore dei tanti fondi che stanno arrivano nel nostro territorio»

di
Pubblicato il 20 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore