Pd e Cgil organizzano un incontro sulla sicurezza sul lavoro ma Ats Insubria declina l’invito

Nota polemica del consigliere regionale del Pd Samuele Astuti contro Ats che avrebbe declinato l'invito a parttecipare all'incontro: "Davanti a numeri allarmanti ci aspettavamo più attenzione"

Sicurezza sul lavoro

I vertici di Ats Insubria hanno declinato l’invito a partecipare a un incontro sulla sicurezza sul lavoro organizzato dal Pd con i sindacati.

A renderlo noto è il consigliere regionale e capogruppo del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti che spiega: «Da mesi stiamo lavorando su progetti per contrastare gli incidenti sul lavoro. Tra le varie iniziative abbiamo organizzato un convegno che doveva tenersi l’8 luglio prossimo sul tema della sicurezza sul lavoro, organizzato con la Cgil, ma i vertici di Ats Insubria hanno deciso di non partecipare.

Il Pd non l’ha presa affatto bene: «Si tratta di un fatto molto grave prosegue Astuti -. La loro partecipazione è importante perchè sono loro che hanno i dati dai quali bisogna partire per articolare una vera proposta. ll tema della sicurezza sul lavoro è purtroppo attualissimo. Gli incidenti nei luoghi di lavoro nella provincia di Varese hanno raggiunto numeri allarmanti».

L’ultimo episodio è di ieri, quando un operaio è stato folgorato da una scarica elettrica a Gallarate: «La sicurezza sul lavoro è anche un problema culturale, e su di essa bisogna investire di più. Infatti i momenti di confronto sono necessari perché utili a sensibilizzare aziende e lavoratori e propedeutici a far maturare la consapevolezza del problema. Ci auguriamo che siano proprio i vertici di ATS a impegnarsi concretamente sul tema».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 29 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore