Varese News

Picchia la compagna (che chiama la Polizia) e oppone resistenza: “Lei è mia e la picchio quando voglio”

Lo spaccato di una quotidianità fatta di soprusi è andato in scena questa mattina in tribunale a Busto Arsizio, durante il processo per direttissima ad un uomo arrestato per resistenza e lesioni

tribunale di busto arsizio

«Questa è la mia donna. La picchio quando voglio e lei non mi denuncerà». È questa la frase che avrebbe proferito un cittadino tunisino arrestato ieri sera per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni quando gli agenti del Commissariato di Busto Arsizio si sono presentati davanti a lui dopo aver ricevuto la chiamata d’emergenza da parte della donna.

L’uomo, che non ha una chiara residenza (forse Castano Primo, forse Busto Arsizio), ieri sera ha reagito con calci e pugni agli agenti che cercavano di calmarlo dopo aver dato uno schiaffo alla sua compagna, una donna italiana che questa mattina era davanti al tribunale di Busto Arsizio ad attenderlo.

Si tratta di persone con disagi, certamente, ma la presenza della donna, dopo che ieri sera aveva chiamato lei stessa le forze dell’ordine a seguito dell’aggressione subita, lascia sbalorditi. Lo schiaffo sarebbe arrivato per gelosia e quando i poliziotti sono arrivati sul posto l’hanno trovata che ancora sanguinava dal naso.

Per l’uomo, processato con rito direttissimo questa mattina dal giudice Nicoletta Guerrero, si è deciso per un patteggiamento. La donna non denuncerà, probabilmente, le violenze subite e tornerà con colui che l’ha maltrattata, almeno fino al prossimo scatto d’ira.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 14 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore