Varese News

Dopo 5 anni il Comune di Busto Arsizio riprova ad assegnare l’immobile confiscato alla criminalità di via Quintino Sella

Quasi terminati i lavori di ristrutturazione dei due appartamenti di emergenza. Emesso il bando per l'assegnazione degli uffici al piano terra ad un soggetto che dovrà collaborare con le famiglie ospitate

immobile confiscato via quintino sella busto arsizio

Il Comune di Busto Arsizio ci riprova dopo alcuni tentativi andati a vuoto. L’obiettivo, inseguito dal 2017, è quello di assegnare gli spazi dell’immobile di via Quintino Sella confiscati alla criminalità organizzata. In un primo momento era stato assegnato ad una cooperativa che avrebbe dovuto trasformarlo in una ciclofficina, senza successo a seguito della messa in liquidazione della società, poi si è deciso di trasformarlo in alloggi di emergenza ma il primo tentativo di affidare i lavori era stato bloccato, in attesa di finanziamenti ragionali che poi sono arrivati. Oggi i lavori di ristrutturazione sono quasi terminati e l’amministrazione ha deciso di indire un apposito avviso di selezione per l’assegnazione in comodato d’uso a titolo gratuito.

La procedura ad evidenza pubblica è volta all’individuazione di un soggetto del privato sociale al quale concedere l’utilizzo dell’immobile al piano terra di via Quintino Sella n. 7 composto da un locale uso ufficio con servizi.

Il soggetto individuato dovrà svolgere un ruolo solidale e di supporto nei confronti delle famiglie accolte nei due appartamenti (monolocale e bilocale) siti al primo piano di via Q. Sella n. 7 e facenti parte della stessa porzione di stabile anche con azioni sussidiarie di buon vicinato in stretta collaborazione ed in sinergia con i Servizi Sociali del Comune di Busto Arsizio. Dovrà inoltre inviare all’Ufficio Servizi Sociali una relazione bimestrale dettagliata sulle attività svolte e sugli obiettivi raggiunti e partecipare tramite i propri rappresentanti a riunioni apposite. Il soggetto sarà scelto valutando prioritariamente la competenza e l’esperienza inerenti attività e servizi con soggetti in condizione di fragilità socio-economica, la conoscenza del territorio e della rete locale e zonale e la proposta progettuale di intervento come più avanti dettagliato. La durata della concessione in comodato d’uso gratuito degli immobili in oggetto è definita in anni tre eventualmente rinnovabili per ulteriori tre anni.

Per partecipare alla selezione pubblica è richiesto di effettuare un sopralluogo per prendere visione dell’unità immobiliare, che sarà concessa nello stato di fatto e di diritto in cui si trova.
La data del sopralluogo sarà fissata dall’Ufficio Servizi Sociali dietro richiesta telefonica ai nn. 0331390348-173, da richiedersi entro il 16.09.22. Ogni soggetto proponente può presentare una sola proposta progettuale riguardante l’intero bene oggetto di assegnazione. Non saranno ammesse proposte che prevedano l’utilizzo parziale dei beni. La domanda può essere presentata solo in via telematica a mezzo pec. L’istanza dovrà pervenire, in tutti i casi a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 24.00 del giorno 26.09.2022.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore