Varese News

L’Aeronautica Militare entra come socio in Volandia, il museo del volo a Malpensa

Si rafforza la collaborazione tra la Fondazione e l'arma aerea. Reguzzoni: "Traguardo storico, insieme per diventare il museo civile a tema aeronautico più bello d’Europa". Si guarda al centenario del 2023

Generico 01 Aug 2022

«É con grande orgoglio e soddisfazione che annunciamo l’entrata dell’Aeronautica Militare nella compagine dei soci della Fondazione Volandia. La convenzione siglata rafforza un legame già esistente e rappresenta un riconoscimento di altissimo livello per il nostro museo e per il lavoro svolto in questi anni. Un ringraziamento particolare va al Capo del 5° reparto dello Stato Maggiore, Gen B. A. Giovanni Francesco Adamo, che entra pertanto a far parte del Consiglio di Amministrazione di Volandia».

Con queste parole Marco Reguzzoni, presidente del Parco e Museo del Volo a un passo dall‘aeroporto di Milano Malpensa, commenta l’accordo firmato con l’Aeronautica Militare, che entra a pieno titolo a far parte della famiglia di Volandia. Un risultato che al museo definiscono «storico», frutto di un rapporto che negli anni si è andato rafforzando e che, da oggi, proseguirà attraverso progetti condivisi e di lungo periodo.

«Sono certo – prosegue Reguzzoni – che questo accordo sarà fondamentale per lo sviluppo del nostro museo. L’entrata di AM oltre a essere una grande attestazione di stima rappresenta uno stimolo per proseguire nel nostro percorso. Se qualcuno me lo avesse detto nel 1993, quando abbiamo iniziato a pensare al sogno di un grande museo dell’Aeronautica, o nel 2006 quando abbiamo iniziato a disegnare il futuro delle storiche Officine Caproni, avrei detto che sarebbe stato un traguardo importante, ma irraggiungibile. Ebbene oggi sono felice perché, insieme ai volontari e ai visitatori quell’obiettivo l’abbiamo raggiunto: un passo in avanti lungo un cammino che vedrà Volandia lavorare al fianco di AM per diventare il museo civile a tema aeronautico più bello d’Europa».

«Questo rinnovato impegno al fianco della Fondazione Volandia – ha detto il generale di Brigata Aerea Giovanni Francesco Adamo –  rappresenta per l’Aeronautica Militare un traguardo molto importante, che ci permette di condividere con un pubblico sempre più ampio la nostra passione per il volo, le nostre radici e le nostre capacità al servizio del Paese».

Generico 01 Aug 2022

Con un importante anniversario all’orizzonte: «In vista del Centenario della costituzione dell’AM, che celebreremo con una serie di eventi ed iniziative su tutto il territorio nazionale nel corso del 2023, l’obiettivo è quello di rafforzare le collaborazioni con amministrazioni ed istituzioni locali, sia pubbliche che private, per diffondere la storia e la cultura aeronautica. La convenzione siglata con Volandia rappresenta in questo senso una sinergia fondamentale per valorizzare, salvaguardare e tramandare il patrimonio storico dell’Arma Azzurra».

L’aeronautica Militare nella collezione di Volandia

Già oggi il museo accanto a Milano Malpensa ospita pezzi di storia dell’arma aerea italiana (in gran parte legati all’industria del Varesotto), dal caccia Macchi Mc202 della Seconda Guerra Mondiale fino all’Aermacchi Amx, passando per il Fiat G91 della Pattuglia Acrobatica Nazionale (le Frecce Tricolori) inaugurato pochi mesi fa.

A Volandia è in costruzione anche la replica dell’S55 della “crociera del decennale”, che nel 1933 celebrò appunto i dieci anni dell’Aeronautica Militare. Con il centenario certamente il museo del volo nella “provincia con le ali” saprà celebrare la ricorrenza nel migliore dei modi. Anche grazie alla partnership con l’Aeronautica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore