“Partita vera” a Busto Arsizio, l’amichevole tra Pro Patria e Renate finisce 0 a 0

Tanto agonismo nel test allo stadio Carlo Speroni. Nessuna delle due squadre è riuscita a graffiare la partita. Renate fermato dal palo, Stanzani vicino al gol su punizione

Pro Patria - Renate (amichevole agosto 2022)

(Servizio fotografico di Roberta Corradin)

Termina 0 a 0 l’amichevole casalinga tra Pro Patria e Renate. Zero i gol così come zero i punti in palio nella partita di oggi – sabato 20 agosto – allo Speroni. Tuttavia il test ha avuto il sapore di vera Serie C, pur con il legittimo retrogusto di calcio d’estate a causa del numero di cambi, il caldo agostano e la condizione dei giocatori non ancora del tutto “a lucido”.

È stata  una”partita vera”, combattuta metro su metro sul campo bustocco dove i bianco-blu e la quarta forza dello scorso campionato hanno dato vita a tutto fuorché la tradizionale sgambata pre-campionato a differenza delle altre amichevoli. A dimostrazione di ciò, in via quasi del tutto eccezionale, da segnalare come nell’arco dei 90 minuti il direttore di gara Nicolini (Brescia) abbia estratto più volte (3) il cartellino giallo per sanzionare falli di gioco che hanno infiammato panchine e spettatori, quasi mai concordi con le scelte dell’arbitro. (Nella foto Vargas e il direttore di gara Nicolini)

Pro Patria - Renate (amichevole agosto 2022)

Segnale che nessuna delle squadre in campo aveva voglia di alzare bandiera bianca. Poche infatti le azioni pericolose per le due le squadre, entrambe andate vicino al gol su calcio di punizione nel primo tempo. A fermare il Renate di Dossena, sceso in campo con il 433, è stato il palo. Dalla mattonella dei 20 metri si è presentato Esposito, il suo destro ha superato con precisione la barriera ma si è infranto sul legno a Mangano, bravo a far sbattere col guantone il pallone indirizzato a rete (foto copertina). Il calcio da fermo è stata l’unica occasione della partita in cui la fortuna ha comunque aiutato il portiere in maglia 12 dei bustocchi, direttore in campo della squadra per tutti i 90 minuti, a discapito del #1 Del Favero

Un discorso, la pericolosità da calcio da fermo, valido pure per la Pro Patria, a pochi centimetri dal vantaggio a fine primo tempo. Al 42’ Stanzani ha provato a replicare il gol di Bertoni (oggi assente) visto un mese fa contro il Milan Primavera, sempre nella stessa porta. La punizione dell’attaccante in diretta ha dato però solo l’illusione del gol, finendo in realtà sull’esterno. 

La ripresa ha risentito invece maggiormente del caldo e del rodaggio ancora in corso sia per gli uomini di Dossena che per quelli di mister Jorge Vargas. L’allenatore dei bianco-blu nel tentativo di stanare la difesa degli ospiti ha prima cercato di sviluppare gioco sulle fasce e infine, terminati i cambi, ha optato per un inedito 343 attraverso il tridente Stanzani (90′) Castelli e Parker (subentrato per Piu a 45′); durante la fase di non possesso, a turno, i primi due attaccanti si alternavano in qualità di mezzali per uno switch tattico al 352.

La “variazione sul tema” apprezzata dallo mister cileno, che, convinto di aver meritato la partita ai punti, nel post partita si è detto soddisfatto per aver mantenuto per la quarta amichevole ufficiale consecutiva la porta inviolata (il triangolare di Borgosesia conta ufficialmente come “allenamento congiunto”). Effettivamente il precampionato della Pro Patria sta lanciando buoni segnali, ma spetterà poi ai tigrotti confermarsi a settembre.

LE PAROLE DEL MISTER IN SALA STAMPA

LE PAROLE DI ANDREA BOFFELLI

AURORA PRO PATRIA 1919 – A.C. RENATE 0 – 0 (0 – 0)

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 6 Sportelli (35′ s.t. 2 Vaghi), 19 Lombardoni, 13 Boffelli; 24 Caluschi (1′ s.t. 21 Perotti), 10 Nicco (17′ s.t. 30 Castelli), 8 Brignoli (1′ s.t. 18 Piran), 25 Ferri (17′ s.t. 16 Fietta) 17 Citterio (27′ s.t. 11 Vezzoni); 7 Stanzani, 27 Piu (17′ s.t. 9 Parker).

A disposizione: 1 Del Favero, 22 Cassano. All. Vargas.

A.C. RENATE (4-3-3): 12 Drago (1′ s.t. 1 Furlanetto (15′ s.t. 12 Drago)); 7 Anghileri, 24 Possenti, 3 Ermacora (15′ s.t. 10 Morachioli), 14 Colombini; 5 Esposito, 15 Squizzato (33′ s.t. 17 Comi), 23 Marano (23′ s.t. 18 Larotonda); 19 Malotti (15′ s.t. 13 Ferrini), 20 Maistrello (15′ s.t. 9 Rossetti), 11 Sgarbi.

A disposizione: 2 Colombo, 6 Gavazzi, 8 Maccario, 22 Bertini, 25 Favero.

ARBITRO: Nicolini di Brescia (Galimberti della Sezione di Seregno e Borgiani della Sezione di Busto Monza).

Angoli: 3 – 6.

Recupero: 2′ p.t. – 2′ s.t.

Ammoniti: Citterio, Nicco, Fietta (PPA).

Note: Giornata calda e serena. Terreno di gioco in buone condizioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore