Al palazzetto Tacca arrivano i campioni d’Italia: sabato la sfida della pallamano Cassano Magnago-Conversano

Per la prima partita in casa della nuova stagione 2022-2023 arrivano i pugliesi freschi del titolo di campioni d'Italia. Fischio d'inizio alle 17 al palazzetto di Cassano Magnago; alle 19.30 sarà il turno della squadra femminile, in trasferta a Mestrino

pallamano cassano vs conversano 25/09 - foto Vanni Caputo

La pallamano Cassano Magnago apre i match in casa, al palazzetto Tacca, la stagione di serie A1 con la sfida contro Conversano, squadra campione d’Italia e fresca della vittoria contro Pressano di settimana scorsa: fischio d’inizio domani, sabato 10 settembre, alle 10 al palazzetto cassanese. (foto di Vanni Caputo)

I ragazzi di coach Matteo Bellotti settimana scorsa hanno ottenuto una vittoria netta contro Romagna (22-32), a Imola, squadra neo-promossa nel campionato di massima serie: un risultato utile per il morale e per iniziare con il piede giusto, oltre a rinvigorire gli amaranto in vista della sfida intrigante contro Conversano. Mestrino arriverà sprovvista del coach Giuseppe Lucarini e delle giocatrici Giovanna Lucarini e Francesca Luchin. Cassano Magnago ha perso Zorica Jovovic ma ha ritrovato Bianca Barbosu, terzino con tanti gol nelle mani, e Alessia Zizzo.

LE “ALTRE” DEL CASSANO

Sabato 10 settembre parte anche il campionato A1 femminile, con subito una trasferta per le ragazze di coach Salvatore Onelli a Mestrino: fischio d’inizio alle 19.30.

CASSANO MAGNAGO VS CONVERSANO

I biancoverdi sono la squadra che più di tutte è cambiata in estate: otto colpi in entrata e sei in uscita, tra i quali i ritiri del capitano Umberto Giannoccaro e dell’ala Demis Radovcic, con 26 titoli – di cui 10 scudetti – uno dei giocatori più vincenti di sempre. La squadra ha anche perso Gabriele Saitta e Alessio Moretti, tornati a Cassano Magnago (purtroppo Moretti ha subito un infortunio nel pre-season e non potrà giocare almeno per tutta la prima parte di campionato) insieme a Giacomo Savini per rinforzare il club lombardo dopo l’addio di Sasa Milanovic e il mancato rinnovo di Nikola Jezdimirovic.

Il volto nuovo principale è Pablo Marrochi, originario dell’Uruguay e naturalizzato italiano: a 35 anni e dopo una carriera spesa fra Liga Asobal, Proligue e Starligue, il centrale della nazionale si preannuncia come uno dei protagonisti della stagione.

Tra gli altri acquisti, compaiono Gabriele Iachemet (arrivato da Pressano), il pivot Ryadh Souid, che ha indossato la maglia di numerosi club francesi come il Semur-en-Auxois e il Grenoble eil Billiere Handball (nella massima serie). Nelle ultime due stagioni con il Pontault-Combault 115 reti totali per lui e la promozione in Lidl Starligue sfiorata d’un soffio. Nel poster è stato inserito anche Juan Agustin Pauloni, ala destra sudamericana proveniente dalla squadra dell’HK Agro Topolčany militante nella prima liga slovacca. 

Le due squadre non si incontrano dallo scorso febbraio, dove proprio al palazzetto lombardo gli amaranto avevano dato del filo da torcere ai pugliesi, regalando ai tifosi uno dei match più combattuti ed entusiasmanti della stagione, conclusosi 25-30 a favore di Conversano: se nel primo tempo le squadre si erano affrontate in parità, nel secondo Conversano ha preso il comando, staccando un Cassano incredulo e incapace di leggere la partita, che ha dovuto rimboccarsi le maniche e rincorrere gli avversari nel tentativo di raggiungerli.

LA SECONDA DI CAMPIONATO

Sabato 10 settembre alle 17.30 si sfideranno Teamnetwork Albatro e Carpi, mentre alle 18 ci sarà un doppio appuntamento: Junior Fasano-Alperia Merano e Bozen-Romagna. Alle 18.30 Pressano ospiterà Chieti.

Raimond Sassari giocherà contro Fondi mercoledì 21 settembre, mentre il 28 settembre sarà l’ora di Brixen-Secchia Rubiera.

La classifica aggiornata alla prima giornata: Conversano (2), CASSANO MAGNAGO (2), Albatro (2), Brixen (2), Bozen (2), Sassari (2), Carpi, Fasano, Merano, Rubiera, Fondi, Chieti, Pressano e Romagna.

 

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 09 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore