Arsago Seprio si prepara alla “Terza d’Utubar”, la festa del paese

Un weekend speciale sabato 15 e domenica 16 di ottobre, per la festa del paese. In quei giorni tutti i luoghi di interesse di Arsago saranno aperti

festa terza d'ottobre Arsago Seprio

È la festa del paese, ma è anche una ricorrenza storica che richiama nel cuore di Arsago Seprio centinaia di persone e di arsaghesi che in questo giorno scendono in piazza e colgono l’occasione per ritrovarsi.

«La Terza d’Utubar è la festa che viene organizzata ogni terza domenica del mese di ottobre e ha origine già a inizio del Novecento: i neo-diciottenni si riunivano e facevano festa», spiega Stefano Avossa, presidente della Pro Loco, l’associazione che la organizza in sinergia con tutte le altre realtà delle paese. Un evento che non si è fermato con il Coronavirus

«La Pro Loco l’ha modernizzata negli anni – continua Avossa – e quest’anno, con il rinnovo del direttivo, si è voluto modificare un po’ il programma: rimangono la processione e il palo della cuccagna, ma abbiamo aggiunto la data di sabato 15 ottobre con una piccola notte bianca. Ci saranno lo street food, il momento del premio Brosella, la competizione dolciaria e molto altro».

«Mi faccio portavoce della nuova squadra Pro Loco che si è insediata a fine aprile e che si è fin da subito adoperata con slancio e determinazione per il nostro paese rinnovando la tradizione e la storia dell’associazione fatta di cinquant’anni di successi e idee brillanti. Stiamo lavorando assiduamente e compatti per la realizzazione di numerosi progetti per l’anno in corso e per il prossimo pensando a importanti novità per la rinascita sociale di Arsago e nell’ottica di una sua promozione turistica, allargando i confini territoriali in una prospettiva di collaborazione con tutte le associazioni arsaghesi e non solo. Il grande evento della Terza d’Utubar sarà un concreto esempio del connubio tra le tradizioni irrinunciabili e una visione moderna e al passo con i tempi».

festa terza d'ottobre Arsago Seprio

Il programma

Quindi, si parte sabato 15 ottobre: alle 18.30 il premio Sciatt in viale Vanoni, dove dalle 19 ci sarà lo street food (Se mangia in strava). La competizione del premio Brusela inizierà alle 20.30. Il dolce dovrà essere obbligatoriamente autoprodotto e farcito con le mele: una giuria selezionata tra i cittadini avrà il compito di assaggiare e votare ogni dolce fino a decretare la brusela più buona di Arsago e assegnare così il primo Premio Brusela. Dalle 21.30 in viale Vanoni ci sarà il dj set con dj Panico.

La processione e il momento del palo della cuccagna sarà domenica 16 ottobre, insieme alla presentazione del palio di giugno 2023 (alle 15 e alle 16). Sempre domenica, nelle vie del centro ci saranno le esposizioni delle bancarelle per le vie del centro (“Hobby in piazza”) e un percorso artistico (“Artisti in corte”). Viale Vanoni ospiterà Bimbilanda, l’area dedicata ai bambini, e il Cai che offrirà a tutti caldarroste e vin brûlé.

Dalle 11 alle 14 al parco Pissina ci saranno due spettacoli di motoseghe, dalle 11 l’aperitivo in via Garibaldi; alla stessa ora in viale Vanoni si potrà mangiare allo stand gastronomo “pranzo dai genitori”.

In quei giorni tutti i luoghi di interesse di Arsago saranno aperti al pubblico e l’ingresso sarà gratuito.

 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 26 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore