La pallamano Cassano Magnago in trasferta a Siracusa, contro la scomodissima Albatro

Gli amaranto volano a Siracusa per saccheggiare Albatro, l'obiettivo è portare a casa una vittoria e non accontentarsi di un pareggio. Coach Bellotti: "Dobbiamo essere bravi a trovare la concentrazione dal primo istante e mantenerla fino alla fine". Turno di riposo per l'A1 femminile

pallamano Cassano Magnago VS campus Italia settembre 2022 - foto di Fabrizia petrini

Sabato 1 ottobre la pallamano Cassano Magnago avrà la possibilità di tentare la doppietta di vittorie consecutive e arrivare a 6 punti in classifica, in piena zona play-off: appuntamento alle 16.30 a Siracusa, contro Teamnetwork Albatro. (Foto di Fabrizia Petrini)

Quella di domani è l’ultima a precedere la sosta di due settimane che spalancherà le porte agli impegni della Nazionale nelle qualificazioni agli EHF EURO 2024, il 13 ottobre in Polonia e il 16 ottobre contro la Francia a Pescara.

I siracusani sono esattamente sotto i lombardi in classifica, con il fiato sul collo: con 4 punti in classifica tallonano i ragazzi di coach Matteo Bellotti. I blu-arancio, su quattro partite giocato in questo inizio di campionato, ne hanno vinte due e perse due, trovandosi in una situazione di parità con i lombardi: ad oggi Siracusa ha fatto 105 reti e ne ha subite 108, mentre Cassano ne ha fatti 116 e subiti 106. Stando alla matematica, si preannuncia un match abbastanza equilibrato per quanto riguarda le capacità difensive, starà agli schemi d’attacco di entrambe le squadre a fare la differenza.

Le due squadre non si incontrano da inizio aprile, quando gli amaranto hanno agguantato un pareggio (23-23) a meno di un minuto dalla fine, grazie al rigore di Federico Mazza. Dalla scorsa primavera le squadre sono molto cambiate, e quello di domani si può considerare un nuovo “primo” incontro.

Mazza si è infortunato nel match di settimana scorsa al palazzetto Tacca di Cassano, mentre Ivan Salvati aveva avuto una distorsione alla caviglia in settimana e già nella partita contro Carpi è rimasto in panchina. Entrambi i giocatori si sono ripresi e, seppur acciaccati, domani scenderanno in campo.

«Sabato sarà una partita molto complicata – commenta coach Bellotti – Siracusa è una squadra molto ostica e rispetto all’anno scorso ha migliorato la rosa: hanno acquistato 2-3 giocatori molto forti, hanno preso un portiere di alto livello e questo renderà la gara ancora più difficile. Noi ci stiamo preparando al meglio per portare a casa i due punti, sappiamo che non sarà facile; però ho visto i ragazzi molto bene durante la settimana, dobbiamo essere bravi a trovare la concentrazione fin dal primo istante della partita e cercare di mantenerla più tempo possibile».

LE “ALTRE” DEL CASSANO

Weekend di riposo per le ragazze dell’A1 allenate da coach Salvatore Onelli, che dovranno affrontare il doppio impegno ravvicinato al palazzetto Tacca settimana prossima, quando arriverà Brixen nell’anticipo della sesta giornata (mercoledì 5 ottobre) e sabato 8 ottobre Casalgrande.

Domenica 2 ottobre, alle 17, i ragazzi dell’A2 ospiteranno al palazzetto Tacca San Vito Marano.

TEAMNETWORK ALBATRO VS CASSANO MAGNAGO

Albatro è una delle squadra il cui roster è cambiato maggiormente durante l’estate, a partire dal nuovo coach Fabio Reale, arrivato in a Siracusa: ala sinistra della storica Ortigia, vincitrice di tre scudetti di fila; ha 60 anni ed è già stato dirigente di Albatro e allenatore del settore giovanile. Reale è arrivato dopo le dimissioni di Giuseppe Vinci

Sono entrati i portieri Lorenzo Martelli da Merano e Matija Gligić (proveniente dalla squadra vicentina Emmeti, in A2), i pivot Andrea Calvo e David Gligić (sottratto a Bolzano), Jan Gorela e infine lo spagnolo Julian Souto Cueto direttamente dal club Ciudad Real di Madrid.

Hanno salutato Albatro il terzino destro Hamza Fredj, che andrà al Monaco, i portieri Gabriele Randes (ceduto al Molteno) e Angelo Micella, infine il terzino sinistro Giovanni Rosso.

Albatro arriva da una sconfitta contro Pressano (25-19) e con quattro punti in classifica tallona pericolosamente gli amaranto: i siracusani finora hanno vinto contro Campus Italia (26-31) e contro Carpi (29-24).

Nel match di settimana scorsa, dopo un primo tempo trascorso a tallonare i gialloneri di Trento (break di 13-9 per Pressano dopo i primi trenta minuti di gioco), Albatro si è fatto prendere dal nervosismo e dalla voglia di ricucire il gap, ma purtroppo ha commesso ingenuità in difesa ed errori grossolani in attacco. Gli amaranto dovranno comunque vedersela con un buon portiere come Martelli e i migliori in campo dei blu-arancio, entrambi con sei reti nel match, Julian Souto Cueto e Jan Gorela.

LA QUINTA DI CAMPIONATO

A dare il via alla giornata di campionato è la sfida Campus Italia-Brixen alle 16; doppio match alle 18 che vedrà Carpi-Bozen e Secchia Rubiera-Banca Popolare Fondi. Sfida importantissima alle 18.30 tra Pressano e Fasano, entrambe con sei punti in classifica, ma il match più atteso della giornata sarà quello tra le due big Raimond Sassari e Conversano alle 19, allo stesso orario di Romagna-Alperia Merano.

La classifica aggiornata alla quarta giornata di campionato: Raimond Sassari (6), Bolzano (6), Pressano (6), Junior Fasano (6), Conversano (6), Alperia Merano (5), CASSANO MAGNAGO (5), Brixen (4), Teamnetwork Albatro (4), Fondi (1), Campus Italia (1), Secchia Rubiera (0), Carpi (0), Romagna (0)

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 30 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore