Varese News

Rincari della tassa rifiuti? Il sindaco di Ferno scrive ai cittadini

"Gli aumenti ci sono - scrive Sarah Foti - ma le aliquote, approvate tre mesi prima del nostro insediamento, non possono essere modificate nell’anno di applicazione"

Generico 05 Sep 2022

In questi giorni a Ferno sono in distribuzione gli avvisi di pagamento della tassa di rifiuti. I rincari? Sì, innegabili. Il sindaco Sarah Foti e la giunta scrivono ai cittadini per gli opportuni chiarimenti.

“Carissimi concittadini, in questi giorni sono in distribuzione gli avvisi di pagamento della tassa rifiuti che riportano oggettivi e innegabili rincari rispetto al passato. Intanto, tengo a precisare che le attuali tariffe sono state approvate dalla precedente maggioranza con una delibera di consiglio comunale del 27 aprile 2022 che fu fortemente contestata dai miei attuali consiglieri, i quali allora militavano nelle file dell’opposizione. Per quanto mi riguarda, in Consiglio, da assessore esterno, non avevo diritto di voto. Sta di fatto che le aliquote, approvate tre mesi prima del nostro insediamento, non possono essere modificate nell’anno di applicazione; quindi, anche volendo, per il momento non possiamo apportare cambiamenti rispetto a ciò che è stato deliberato. In ogni caso, da settimane siamo al lavoro per studiare strategie e soluzioni per alleviare gli impatti di questi rincari sul futuro. A cosa sono dovuti gli aumenti? Oltre alle scelte politiche dei precedenti amministratori, a un incremento dei costi di raccolta affidata alla Sap, società partecipata al 50% da Ferno e 50% da Lonate. Detto questo, occorre chiarire a chi in queste ore sta lasciando commenti sui social che la tariffa puntuale non è ancora in vigore e che, di conseguenza, la tassa viene calcolata non sul numero dei sacchi utilizzati, ma in parte sul numero dei componenti del nucleo familiare e in parte sulla superficie degli immobili.

Per completezza di informazione ricordo a tutti che sono previste delle agevolazioni sulla base delle fasce Isee e che le relative richieste di contributo vanno presentate entro il 16 ottobre prossimo. Nel frattempo stiamo valutando anche la costituzione di un ulteriore fondo a favore delle attività commerciali e produttive per le quali il rincaro è più sensibile. Non promettiamo certo miracoli, vista anche l’attuale situazione di generale aumento dei prezzi sia dei beni sia dei servizi, ma, coerentemente a quanto anticipato durante la campagna elettorale, garantiamo una maggiore trasparenza sui metodi e criteri delle scelte politiche, oltre a una particolare attenzione a situazioni di reale bisogno. Ricordo che lo sportello del cittadino URP è a disposizione – tutti i giorni dalle 9 alle 13 e il lunedì e il mercoledì dalle 15.30 alle 18.30 – per raccogliere le istanze di ciascuno e per fornire tutti i chiarimenti necessari insieme all’ufficio tributi. Inoltre, informazioni dettagliate sono reperibili sul sito istituzionale www.comune.ferno.va.it . Inutile dire che per qualsiasi necessità mi trovate tutti i giorni in Comune”, conclude il sindaco Foti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore