Varese News

Torna a casa Nicolò, l’unico sopravvissuto della strage familiare di Samarate

Nicolò era riuscito a sopravvivere ai colpi del padre Alessandro Maja che la mattina del 4 maggio uccise la moglie Stefania Pivetta e la figlia sedicenne Giulia. Starà dai nonni

nicolò maja

Nicolò, l’unico sopravvissuto alla strage di Samarate è uscito dall’ospedale dopo 4 mesi e mezzo da quella maledetta mattina del 4 maggio in cui il padre Alessandro Maja, decise di sterminare tutta la sua famiglia. Nella villetta di famiglia in via Torino morirono, sotto i suoi colpi, la figlia Giulia di 16 anni e la moglie Stefania Pivetta mentre il più grande riuscì miracolosamente a sopravvivere anche se in condizioni disperate.

Nicolò, 23 anni e un brevetto da pilota appena conseguito, è rimasto in coma per molto tempo e solo negli scorsi fine settimana ha iniziato ad uscire dall’ospedale, ospitato a casa dei nonni. Dal punto di vista mentale è lucido ma da quello fisico la strada è ancora lunga e dovrà continuare a seguire la fisioterapia. Ora starà dai nonni materni a Cassano Magnago.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore