Cassano Magnago è rosa: una tappa del Giro d’Italia 2023 arriverà in città

Lo conferma ufficialmente l'amministrazione comunale che parla di "un evento di rilevanza sul piano nazionale ed internazionale, ma soprattutto un'opportunità per la nostra Città dal punto di vista della promozione sportiva, delle sue imprese e della cultura territoriale"

ivan basso maglia rosa vittoria giro 2010 verona prima apertura

Una notizia che circola da giorni, ma che è stata ufficializzata solo oggi, lunedì 17 ottobre, con la presentazione delle tappe della 106^ edizione del Giro d’Italia. Per la prima volta nella storia una tappa della corsa rosa arriverà a Cassano Magnago. Lo conferma ufficialmente l’amministrazione comunale che parla di «un evento di rilevanza sul piano nazionale ed internazionale, ma soprattutto un’opportunità per la nostra Città dal punto di vista della promozione sportiva, delle sue imprese e della cultura territoriale».

«È la prima volta che il Giro sceglie la nostra Città e ne siamo particolarmente orgogliosi, anche perché Cassano Magnago non sarà solo una via di passaggio, ma accoglierà il finale di una tappa importante», commenta il sindaco cassanese Pietro Ottaviani.

Cassano Magnago è terra di bici: qui sono nati Miro Panizza ciclista su strada e ciclocrossista italiano scomparso nel 2002 e Ivan Basso (nella foto in maglia rosa), che ha vinto due edizioni del Giro d’Italia, nel 2006 e nel 2010, si è piazzato per due volte sul podio al Tour de France (terzo nel 2004 e secondo nel 2005) e attualmente ricopre il ruolo di direttore sportivo della Eolo Kometa.

«Sarà questa l’occasione per Cassano Magnago per rifarsi l’abito, migliorare il decoro urbano e soprattutto trovare nuovi impulsi anche economici, grazie alla risonanza mediatica dell’evento – prosegue il sindaco di Cassano Magnago -. Ci aspettiamo che l’arrivo del Giro porti con sé appassionati, sportivi, tifosi, che renderanno viva e attrattiva la nostra Città in quei giorni, e, ne siamo certi, anche nei periodi successivi. Condividiamo anche noi il pensiero degli organizzatori del Giro: “A story that has no end. Another page to be written. A dream to chase”. Il cielo é rosa sopra Cassano, Cassanesi godiamoci questa tappa!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore