Da Saint-Tropez a Vilnius, Mattia Bellucci riparte dal numero 186 del ranking

Il 21enne di Castellanza riparte dalla Lituania dopo il trionfo in Francia: «Mi fa effetto essere nei primi 200 al mondo». Mercoledì il primo turno con il francese Marie

mattia bellucci vincitore torneo saint tropez tennis

La prima vittoria ottenuta in carriera in un torneo Challenger, avvenuta domenica a Saint-Tropez, ha portato Mattia Bellucci al numero 186 del ranking del tennis ATP. Un ulteriore passo in avanti per il giocatore di Castellanza che si allena sui campi della MXP Tennis Academy di Casorate Sempione: all’inizio del 2022 Mattia era il 681 al mondo, ha guadagnato quasi 500 posizioni e a questo punto avrà la possibilità di disputare le qualificazioni di uno slam, gli Australian Open 2023.

Dopo il successo in Francia, Bellucci è ripartito per la Lituania con destinazione la capitale Vilnius dove da oggi – martedì 18 – si disputano le gare del tabellone principale di un altro Challenger 80, torneo che mette in palio un montepremi di oltre 45mila euro. Il giocatore varesotto di classe 2001 è stato sorteggiato al primo turno contro Jules Marie, francese che ha vinto le qualificazioni e che è accreditato del numero 490 del ranking. Attenzione però a sottovalutarlo: proprio Bellucci è l’esempio più recente di come, in pochi mesi, si possono effettuare enormi progressi sovvertendo i pronostici. I due si affronteranno mercoledì 19 con orario da definire.

Anche a Vilnius, come a Saint Tropez, si gioca sul cemento quindi per l’allievo di Fabio Chiappini non muteranno le condizioni del terreno: la speranza è quella di allungare il più possibile un filotto di vittorie che nel torneo francese è stato di sette incontri. Bellucci era infatti entrato in tabellone dalle qualificazioni e ha vinto il titolo perdendo un solo set contro l’austriaco Rodionov in semifinale.

«Non mi sarei mai aspettato tante emozioni tutte insieme ma avevo buone sensazioni sin dall’inizio della settimana – spiega Bellucci – Ho messo in fila tanti incontri di buon livello sino a vincere il mio primo titolo Challenger e mi fa addirittura uno strano effetto vedere “l’1” come primo numero del mio ranking. Questo risultato è la conferma della qualità del lavoro che sto svolgendo con Fabio Chiappini e con lo staff della MXP Tennis Academy in un percorso che mi ha permesso di trovare una continuità prima sconosciuta».

A Vilnius le prime due teste di serie sono il ceco Tomas Machac, 112 al mondo, e il lituano Ricardas Berankis, numero 131; subito dopo vengono Matteo Arnaldi sconfitto da Bellucci in finale a Saint-Tropez e un altro azzurro di ottimo livello, Gianluca Mager, oggi 177 ma ex 62 della classifica ATP. Dovesse superare il primo turno, il giocatore di Castellanza si troverebbe poi di fronte il numero 6 del tabellone, il bosniaco Nerman Fatic a sua volta in ottimo momento di forma visto che ha raggiunto il 195 del ranking, la sua miglior posizione di sempre.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore