Due milioni di euro da Regione Lombardia alle strutture turistiche contro il caro energia

Il bando “Efficienza Energetica” è finalizzato a sostenere le micro, piccole e medie imprese lombarde (MPMI), comprese le ditte individuali, che esercitano attività ricettiva alberghiera, non alberghiera e le agenzie di viaggio

pannelli solari

Dal prossimo 31 ottobre sarà possibile presentare le domande di contributo a valere sul nuovo bando per l’efficientamento energetico, finanziato da Regione Lombardia e gestito da Unioncamere Lombardia, che va ad integrare il precedente bando promosso dalle Camere di Commercio lombarde sullo stesso tema.

Il bando “Efficienza Energetica” è finalizzato a sostenere le micro, piccole e medie imprese lombarde (MPMI), comprese le ditte individuali, che esercitano attività ricettiva alberghiera, non alberghiera e le agenzie di viaggio che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia aggravati anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente aggravato il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica.

Obiettivo dell’iniziativa è supportare le MPMI lombarde del settore ricettivo ad effettuare interventi di rinnovamento delle proprie sedi con investimenti che abbiano la finalità del risparmio energetico. Le risorse stanziate ammontano a 2.000.000 di euro.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile ed entro il limite massimo di 40.000 euro, a fronte di un investimento minimo di 4.000 euro. Verranno riconosciute esclusivamente le spese relative a beni e attrezzature strettamente funzionali all’efficientamento energetico sostenute dal 1° gennaio 2022 al 22 dicembre 2022, per le quali farà fede la data di emissione della fattura. L’assegnazione del contributo avverrà con procedura “a sportello valutativo” a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta, sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

«Oggi la crisi energetica rischia di mettere fuori mercato molte imprese del comparto turistico e ricettivo. Basti pensare ai costi di riscaldamento per i quali molti operatori lombardi sono giustamente preoccupati in vista della stagione invernale» – dichiara il presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio. «Le soluzioni devono consentire agli operatori economici di affrontare questi cambiamenti senza precedenti, modificando dove possibile lo stesso modo di agire aziendale. Questo bando con Regione Lombardia va esattamente in questa direzione».

«L’impennata dei costi dell’energia impone una pronta risposta da parte delle istituzioni. Il sostegno al settore ricettivo e alle agenzie di viaggi, in tal senso, è fondamentale per aiutare professionisti e imprenditori in palese difficoltà. Regione Lombardia dimostra ancora una volta con i fatti di sostenere chi crede nel futuro e, soprattutto, decide di investire nella sostenibilità ambientale. Gli interventi per l’efficientamento energetico permetteranno di riqualificare le strutture del territorio, vero e proprio valore aggiunto per il turismo lombardo, anche in vista di eventi internazionali quali Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 e i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano Cortina 2026» –  dichiara l’Assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara Magoni.

La presentazione delle domande deve essere fatta su http://webtelemaco.infocamere.it esclusivamente in modalità telematica con firma digitale dalle ore 11.00 del 31 ottobre 2022 fino alle ore 16.00 del 22 dicembre 2022.

I testi completi dei bandi e le istruzioni per compilare le domande sono pubblicati sul sito www.unioncamerelombardia.it (alla sezione Bandi – contributi alle imprese).

Il manuale utente è visibile sul canale Youtube di Unioncamere Lombardia oppure qui sotto. Per informazioni è possibile rivolgersi a: imprese@lom.camcom.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore